giugno 23, 2018

Whatsapp, arriva lʼetichetta “inoltrato” contro catene di SantʼAntonio e spam

L’idea che sta alla base di questo aggiornamento è capire se un messaggio è un fake news oppure un avviso pubblicitario di dubbia provenienza.
A tutti è capitato di ricevere le cosidette catene di Sant’Antonio, ma grazie a questa novità quando si riceverà un testo, una foto o video, si capirà se un contenuto fake che circola in rete.

whatsapp aggiornamento catene

Pertanto, questa ottima novità per molti molto attesa è stata trovata soltanto nella sua versione beta –  quindi non definitiva – dell’app Androind.

Chi di noi non prova un fastidio o comunque un disturbo quando si ricevono messaggi di dubbia provenienza? Credo un pò tutti… ed è per questo che gli sviluppatori di Whatsapp sono corsi ai ripari cercando una soluzione.

Infatti, la soluzione, che sembrerebbe la più auspicabile, sarebbe quella di aggiungere ai messaggi ricevuti non solo la doppia spunta ma anche un’etichetta con la scritta “inoltrato“.

Così tutti i messaggi che per noi possono rappresentare un disturbo o un’inutile perdita di tempo possono essere individualizzati e eliminati subito senza perder tempo.


La versione è Beta ma il sistema è geniale

Con questo sistema, quando si riceverà: un messaggio, testo,immagine o un video, con la dicitura “inoltrato”, si potrà capire chiaramente che non è frutto di chi l’ha inviato.

Inoltre, l’etichetta, che comparirà sopra al messaggio, accompagnata da una freccia verso destra che contraddistingue l’inoltro, non potrà essere nascosta o disattivata dagli utenti.

whatsapp aggiornamento catene

Pertanto, riflettendo bene su tutto il sistema lo si può considerare perfetto per tutti coloro vogliono incastrarci con catene di Sant’Antonio, o anzientali e pubblicitarie.
Infatti, molto spesso accade che questi messaggi fake sono inoltrati agli utenti senza il loro consenso, violando quindi le norme sulla privacy.

Tali messaggi, inviati da chi si divertiva fin ora con le catene o i messaggi aziendali, erano utilizzati come un rapido e gratuido strumento di marketing che in realtà era spam.

Conclusioni

Purtroppo questa soluzione è in fase di sviluppo e quindi dovremmo ancora visualizzare e cancellare e, semmai l’unica arma rimane solo bloccare il contatto.
Spesso con una certa insistenza arrivano messaggi indesiderati di cui ancora non rintracciamo il contenuto, ma a breve dalla versione beta si passerà a quella definitiva.

Amanti della chat di messaggistica Whatsapp, che è la più usata e amata al mondo, cosa ne pensate? La soluzione vi piace o potrebbe esser studiato di meglio?
Dite la vostra e continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti anche sulla tecnologia su SegretoDonna.

Whatsapp aggiornamento catene

Whatsapp aggiornamento catene Whatsapp aggiornamento catene Whatsapp aggiornamento catene

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi