in ,

Birds of Prey, esce la serie a fumetti ispirata al film di Harley Quinn

Birds of Prey fumetti

Birds of Prey a fumettiBirds of Prey fumetti

Sono tempi di Birds of Prey, in cui si parla tanto di Harley Quinn, alla sua seconda apparizione cinematografica. Amanda Conner e Jimmy Palmiotti, come già vi abbiamo raccontato, sono in procinto di tornare a lavorare sul personaggio, dopo il loro ciclo di storie apprezzato e seminale, non troppo lontano nel tempo. Il primo numero della miniserie Harley Quinn and the Birds of Prey, che riprende proprio gli stessi personaggi della pellicola DC Comics, debutta il 12 febbraio negli Stati Uniti.Birds of Prey fumetti

Birds of Prey fumettiL’intervista agli autori

Ecco cos’hanno avuto da dire gli autori in merito:

PalmiottiQuesta storia è la diretta continuazione del nostro ultimo numero del mensile Harley Quinn. Riprendiamo con Poison Ivy e Harley che si prendono un po’ di vacanza su un’isola tropicale, in cui ovviamente si presentano dei guai. Io e Amanda ci stiamo divertendo un mondo non solo nel rivisitare i comprimari che abbiamo messo in scena all’epoca, ma anche nell’alzare l’asticella per la signorina Quinn, affiancandole le Birds of Prey e mettendole di fronte i cattivi di Gotham. Inoltre, aspettatevi un sacco di ospiti a sorpresa che i lettori saranno molto felici di vedere.

Stiamo scrivendo la storia seguendo la nostra visione e portando le implicazioni per i personaggi un po’ al limite, così da vedere quanto possono spingersi lontano. Lo abbiamo fatto nella serie, spesso criticati per aver superato i limiti consentiti.

Ora che siamo sotto l’etichetta Black Label, la speranza è quella di vedere meno lamentele. Certamente cercheremo di abbattere le barriere che ci troveremo di fronte e che il comparto editoriale ci consentirà. Il nostro unico obiettivo è raccontare la migliore storia possibile e mantenere il pubblico attento.

Birds of Prey fumettiConner – E anche di usare qualche parolaccia qua e là. La sfida, nella serie regolare, era quella di inventarci termini e frasi che non fossero effettivamente volgarità. A volte, quando eravamo proprio in forma, creavamo espressioni che suonavano anche peggio delle parolacce originali.

Personalmente, ho sempre adorato disegnare le storie, non solo le copertine. Amo la componente narrativa, la costruzione del ritmo, le azioni e le reazioni dei personaggi. Non ho avuto molte occasioni di farlo su Harley Quinn, perché non sono certamente un’artista veloce e, dovendomi occupare di co-sceneggiare e disegnare le copertine, non avevo modo di rispettare scadenze mensili. Ero davvero invidiosa di Chad Hardin e John Timms, ma allo stesso tempo felice che disegnatori così bravi si occupassero delle nostre avventure. Per questa miniserie ho messo da parte il tempo necessario per occuparmene io, e ne sono davvero felice.

Harley è sostanzialmente abituata a vessare tutte le persone che ha attorno. Anche se sei un personaggio che le vuol bene e basta, sa come portarti all’esasperazione. Sarà divertente vedere quale genere di guai potrà procurare alle Birds of Prey, ma vogliamo anche vedere quale di loro sarà in grado di risponderle per le rime.

Per quanto riguarda il Joker, è sempre divertente stare a guardare la frizione tipica degli ex che si crea tra lui e Harley. Rende la storia molto affascinante. E per quanto riguarda il rapporto con Poison Ivy, come ho detto prima, si può anche amare Harley, ma lei ti porta all’esaurimento.

 

Birds of Prey fumetti

Continuate a seguirci su SegretoDonna

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Amadeus Giovanna figlio

Il figlio di Amadeus stupisce tutti, ecco il gesto del bambino che ha emozionato l’Ariston

Codacons bollette

TLC, bollette a 28 giorni: per consiglio di stato fu scelta “ECCENTRICA” e “SLEALE”