in ,

“Uno scudo genetico ha protetto il Sud dal Coronavirus”, la nuova tesi del professore Antonio Giordano

Sud Italia scudo genetico

Sin dall’inizio dell’esplosione della pandemia, le regioni del Nord sono state le più colpite rispetto a quelle del Sud Italia. Basti pensare che tutto è iniziato a Codogno, comune italiano situato proprio in Lombardia.Sud Italia scudo genetico

Da quel piccolo focolaio, la pandemia è esplosa in tutta la regione Lombardia. A seguire si è diffusa in Veneto, in Piemonte, in Liguria. Fino ad arrivare anche in Campania e in Sicilia, ma non colpendo queste regioni allo stesso modo o almeno non con la stessa violenza.

Non è mai stata compresa del tutto la reale motivazione che avrebbe spinto il virus a diffondersi maggiormente nei territori del Nord rispetto a quelli del Sud Italia. Adesso, tuttavia, abbiamo un passo in avanti su questo fronte.

Lo scudo genetico del SudSud Italia scudo genetico

Il professore Antonio Giordano – fondatore e direttore dell’Istituto Sbarro per la ricerca sul cancro e la medicina molecolare di Filadelfia, nonchè professore di Anatomia patologica presso l’università degli Studi Siena – ha condotto uno studio a riguardo.

 

Sud Italia scudo genetico

Partendo da un’accurata analisi sulla abissale differenza tra i numeri dei contagi tra Sud e Nord, i ricercatori, guidati dallo scienziato Giordano, hanno provato ad indagare sulle cause.

I risultati di questo studio –  pubblicato sulla rivista “Frontiers Immunology” – sono stati mostrati  nel corso di un’intervista fatta dal professore Giordano ad Adnkronos.

Secondo lo studio condotto dai ricercatori, uno scudo genetico – dato dall’interazione tra DNA e ambiente – avrebbe protetto il Sud Italia dall’aggressiva esplosione della pandemia di Coronavirus.

Si potrebbe così spiegare perchè il numero dei contagi è stato più cospicuo e più virulento al Nord piuttosto che al Sud. Si tratterebbe di una reazione della natura che ha scongiurato la dura ondata di contagi registrata nelle regioni del Nord.

Il Sud Italia, stando alla spiegazione del prof Giordano, ha potuto contare su una naturale barriera protettiva contro la violenza del Coronavirus. Barriera che risulta assente, invece, nelle regioni settentrionali. Sud Italia scudo genetico

“Stiamo conducendo uno studio importantissimo che si intitola ‘Covid-19 e alta mortalità in Italia: non dimentichiamo la suscettibilità genetica’”, ha affermato Antonio Giordano.

“Uno scudo genetico infatti potrebbe aver protetto l’Italia del Sud dallo tsunami Sars-CoV-2 che ha travolto le regioni del Nord. L’ipotesi è da validare prima di trarre conclusioni certe, ma è già fondata su solide basi scientifiche”.Sud Italia scudo genetico

Questa, dunque, potrebbe essere la spiegazione del diverso impatto che la pandemia ha avuto nelle diverse regioni d’Italia. Cosa ne pensate di questa nuova ipotesi? Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Pil Istat Consumi

Pil: Istat, consumi -5,1%. Codacons: spesa crollata di 35,5 miliardi di euro

frigoriferi in offerta

Frigoriferi in Offerta: Samsung RB29FERNDSA/ES Smart Line Frigorifero Combinato