in ,

Scrub cuoio capelluto, l’esfoliazione che migliora la salute dei tuoi capelli

Scrub cuoio capelluto

Care amiche di SegretoDonna, oggi vi parliamo di come prendervi cura nel migliore dei modi del vostro cuoio capelluto attraverso degli scrub appositi.Scrub cuoio capelluto

Solitamente quando si parla di scrub quelli che saltano subito alla mente sono gli scrub per il corpo e per il viso, ma anche il nostro cuoio capelluto ha bisogno di essere esfoliato e disintossicato. Immaginate per un momento di non applicare nessuna maschera o scrub sul vostro viso, facendo così accumulare le cellule morte. Il risultato? Una pelle spenta, oleosa e piena di impurità.

La stessa identica cosa avviene al cuoio capelluto se non si pratica regolarmente uno scrub. I capelli appaiono infatti spenti, opachi e pesanti e presentano della polvere bianca simile a della forfora.

Scrub cuoio capelluto

In realtà non si tratta di altro che di cellule morte, sebo, polveri da inquinamento e residui di prodotti di styling che si depositano sul nostro cuoio capelluto e occludono i nostri follicoli, dando vita molto spesso a delle fastidiose crosticine.

Ecco perchè diventa essenziale effettuare uno scrub al cuoio capelluto almeno una volta a settimana per eliminare ogni singola impurità. In questo modo risulterà esfoliato e libero dalla forfora, avrà una maggiore circolazione sanguigna e ossigenazione e renderà i vostri capelli più lucenti, sani, forti e inclini a crescere più velocemente.

Ecco allora di seguito alcune ricette per realizzare in casa dei perfetti scrub per la bellezza della vostra cute.

Scrub cuoio capellutoScrub cuoio capelluto

Una prima ricetta per uno scrub fai da te prevede l’utilizzo di un balsamo al quale aggiungere 2 cucchiai o di zucchero (per esfoliazione delicata) o di sale (per esfoliazione più profonda).

Un’altra ricetta prevede l’utilizzo di uno shampoo delicato o di un balsamo al quale vanno aggiunti un cucchiaino di zucchero di canna e un altro di miele.

Ottimo scrub per combattere anche la forfora è quello a base di bicarbonato e limone. Vi basterà unire allo shampoo delicato o al balsamo un cucchiaino di bicarbonato e il succo di mezzo limone.

Infine potete optare per realizzare uno scrub che non preveda l’utilizzo di shampoo o balsamo. Vi basterà unire 4 cucchiai di sale grosso, 1 cucchiaio di aceto di mele o di limone e 1 cucchiaio di olio.

Scrub cuoio capelluto

Ciascuno di questi scrub va applicato dopo aver leggermente inumidito i capelli. Attenzione i capelli non devono essere bagnati perchè altrimenti sia il sale che lo zucchero presenti all’interno dello scrub si scioglieranno e non assolveranno il loro compito di esfoliazione.

Una volta applicato lo scrub massaggiate il cuoio capelluto per circa 5 minuti e alla fine risciacquate con abbondante acqua. Dopodiché potrete procedere all’abituale lavaggio dei vostri capelli.

Lo scrub con zucchero e sale potrebbe però, a lungo andare, creare una eccessiva secchezza al vostro cuoio capelluto. Ecco che allora torna utile arricchire il nostro scrub con degli oli essenziali come quello di cocco, lavanda, mandorle, argan, jojoba, ricino o tea tree oil.

L’olio andrà infatti a nutrire il nostro cuoio capelluto e donerà lucentezza e morbidezza ai nostri capelli.

Se invece volete affidarvi a prodotti cosmetici, ecco alcuni dei migliori scrub per cuoio capelluto in commercio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Linea notte LR

LR Wonder svela i segreti di bellezza delle star di Hollywood: nasce la linea Wonder Night al veleno di vipera

alessandro zarino instagram

Alessandro Zarino: «Non so cosa provo per Veronica»