in ,

Orgasmo femminile, tutte le tipologie da sperimentare per il massimo piacere

Orgasmo femminile tipologie

Care amiche di SegretoDonna, oggi vi parliamo di una delle cose più difficili da raggiungere per una donna: l’orgasmo.Orgasmo femminile tipologie

Rispetto agli uomini, per una donna raggiungere il massimo piacere non è così semplice. Non tutte le donne conoscono bene il proprio corpo e la propria sessualità e raggiungere l’orgasmo diventa difficile.

C’è da dire anche che ogni donna ha la sua personale mappa del piacere, le sue zone erogene più sensibili, i suoi modi e i suoi tempi per raggiungere l’orgasmo. Ma un ruolo importante lo giocano anche il coinvolgimento del partner e la dimensione della propria vagina.

Orgasmo femminile tipologie

Ma cos’è l’orgasmo? La parola deriva dal greco “orgasmòs” e significa letteralmente “essere piena d’ardore”. L’orgasmo, infatti, si raggiunge quando si arde di piacere, quando si è all’apice dell’eccitazione sessuale.

Durante l’orgasmo di una donna i muscoli pelvici e la vagina subiscono tutta una serie di contrazioni muscolari che si verificano come conseguenza della stimolazione del clitoride o dell’atto di penetrazione.Orgasmo femminile tipologie

Le donne vanno alla disperata ricerca dell’orgasmo durante l’atto sessuale, dimenticandosi che più sono intenzionate a raggiungerlo a tutti i costi, meno facile sarà riuscirci. Più la loro mente si concentrerà su questo, meno sarà il coinvolgimento fisico e mentale che permette di raggiungere con più facilità il massimo piacere.

Attenzione, l’orgasmo non è l’unico obiettivo di un rapporto sessuale, ma quando lo si prova la sensazione di eccitazione e appagamento è qualcosa di indescrivibile sia per la donna che lo prova che per l’uomo che è riuscito a far godere la sua donna.

Ma sapevate che oltre all’orgasmo vaginale e clitorideo esistono altri tipi di orgasmo? E sapete qual è la cosa bella? Che si possono anche raggiungere attraverso l’autoerotismo o in situazioni inaspettate.Orgasmo femminile tipologie

Siete curiose di scoprire quali sono questi altri tipi di orgasmo femminile? Ve ne parliamo qui di seguito.

Vari tipi di orgasmo femminileOrgasmo femminile tipologie

Orgasmo clitorideo: Il clitoride è una delle principali zone erogene femminili. È dotato di numerose terminazioni nervose e per questo è molto sensibile al contatto. Adatto alle donne che hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Lo si può raggiungere masturbandosi da sole oppure facendosi toccare dal partner. Il modo migliore per stimolare il clitoride è con le dita attraverso movimenti circolari, cambiando la pressione delle dita, più forte o più delicata.

Orgasmo femminile tipologie

Orgasmo vaginale: Questo tipo di orgasmo è uno dei più intensi da provare e si irradia in tutto il corpo, ma è difficile da raggiungere. Lo si raggiunge dalla sola penetrazione vaginale, quindi molto dipende dalla bravura del partner e da quanto siete rilassate e coinvolte.

Orgasmo anale: Se con il vostro partner avete già provato il sesso anale, allora un altro modo per raggiungere l’orgasmo è proprio attraverso l’ano. Quest’ultimo, infatti, possiede sulla parete del retto numerose terminazioni nervose che se stimolate nel modo giusto vi permetteranno di raggiungere un piacere forte e intenso. Potete stimolare l’ano con le dita o con la penetrazione, l’importante è rilassare i muscoli e utilizzare del lubrificante.Orgasmo femminile tipologie

Orgasmo del capezzolo: Anche il capezzolo è una zona erogena molto sensibile che, se stimolata, può arrecare piacere allo stesso modo della stimolazione genitale. Quando si accarezzano i capezzoli il nostro cervello riceve degli impulsi che fanno contrarre il pavimento pelvico e portano al raggiungimento dell’orgasmo. I capezzoli possono essere stimolati con le dita, con la bocca o con alcuni sex toys ad aspirazione.

Orgasmo femminile tipologie

Orgasmo del punto G: Forse uno dei più nominati tipi di orgasmo femminile, ma ancora sconosciuto a molte donne che non riescono a trovare il proprio punto G e di conseguenza a provare piacere. Il punto G si trova dietro il clitoride, nella parte anteriore della vagina, ma il punto esatto varia da donna a donna ecco perchè è difficile trovarlo. Se lo si riesce a trovare, il tipo di orgasmo che si prova è talmente forte ed acuto da spingere all’eiaculazione femminile. Si può provare a stimolare il punto G sia con la penetrazione che con le dita.

Orgasmo del punto U: Anche conosciuto come orgasmo uretrale perchè deriva dalla stimolazione della zona in cui so trova il meato uretrale, una zona piccola e sensibile ma che regala un grande piacere. Come per il clitoride questa zona va stimolata con delicatezza, in quanto delicata e soggetta ad infezioni.Orgasmo femminile tipologie

Orgasmo del punto A: Uno degli orgasmi forse meno conosciuti che si raggiunge dalla stimolazione della fornice vaginale. Il punto A si trova esattamente tra la parete anteriore della cervice uterina (punto A sta per anteriore) e il suo dorso. È un punto abbastanza complicato da raggiungere, ma se lo si riesce a stimolare il risultato sarà un intenso orgasmo, se non anche più orgasmi multipli.

Orgasmo misto: Questo tipo di orgasmo, come facilmente intuibile, si raggiunge quando più zone erogene vengono stimolate contemporaneamente. Ad esempio stimolando il clitoride e il punto G allo stesso tempo. Il risultato sarà un piacere intenso, forte e lungo.

Orgasmo femminile tipologie

Orgasmo nel sonno: Un altro tipo di orgasmo, apparentemente surreale, è l’orgasmo anche detto onirico. Si verifica nel sonno, quando il nostro corpo e la nostra mente sono in uno stato di totale abbandono, mentre magari si sta facendo un sogno erotico. Se il sogno è più vivido che mai e le sensazioni provate appaiono come reali, allora si può provare una sensazione di piacere paragonabile a vero e proprio orgasmo.

Coregasm: Allenarsi non fa solo bene al corpo, ma è anche fonte di piacere e può portare a provare l’orgasmo. Questo avviene quando la nostra mente è concentrata è i nostri muscoli e le nostre zone erogene vengono stimolate dall’attività fisica. Può accadere quando si fa yoga, quando si va in bici o quando le cosce si sfiorano tra loro facendo pressione sul clitoride.

Li conoscevate tutti? Se la risposta è no, beh non vi resta che sperimentarli tutti sia da sole che con il vostro partner. Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Trump blocca fondi

Coronavirus, Trump blocca i fondi all’Oms: “I suoi errori sono costati vite umane”

Crisi amorosa raoul bova

Aria di crisi in amore per Raoul Bova: la coppia è scoppiata?