in ,

Emmanuel Macron esorta le aziende e le compagnie d’Oltralpe a non abbandonare la Russia

macron russia

Care amiche e amici di SegretoDonna, mentre l’Italia mette gravemente a rischio la propria amicizia con la Russia, la Francia invita le sue aziende a non lasciare la Russia. macron russia restrizioni

La notizia è riportata da Le Figaro: il governo francese avrebbe, infatti, consigliato alle compagnie francesi di «non affrettarsi a lasciare la Russia». Il Presidente Macron avrebbe ricevuto venerdì 4 marzo 2022 all’Eliseo una quindicina di esponenti delle principali realtà commerciali  e nessuna di loro ha attualmente tagliato i rapporti con Mosca. Il Presidente ha chiarito di non aver dimenticato i danni collaterali di questa guerra e le misure di ritorsione finanziaria che essa determina con le sanzioni. macron russia restrizioni

Secondo quanto sappiamo, Emmanuel Macron ha ricevuto i portavoce aziendali,insieme ai suoi ministri Bruno Le Maire (Economia e Finanze), Agnès Pannier-Runacher (Industria) e Julien Denormandie (Agricoltura). Al tavolo erano seduti i vertici dell’industria francese, delle banche, dell’energia, della distribuzione e dell’agricoltura. Tra loro c’erano anche Frédéric Oudéa (Société Générale), Catherine McGregor (Engie), Guillaume Faury (Airbus), Ross McInness (Safran), Stéphane Israël (Arianespace), Patrice Caine (Thales). Presenti anche esponenti della catena commerciale Auchan e dell’azienda alimentare Danone.

«Ognuna di voi può determinare la propria strategia di mercato». Queste le parole del Capo dello Stato francese dichiarando quanto segue: «Ci è stato ricordato che ogni azienda ha il diritto di determinare autonomamente la propria strategia nel mercato russo senza avvisare nessuno». Sicuramente parole importanti che dovrebbero fare riflettere tutti, che vanno in direzione totalmente opposta rispetto alla politica italiana di Draghi. Viene meno anche il senso di una unità europea compatta e come spesso accade, la Francia sembra viaggiare su binari propri, facendo del proprio interesse nazionale la priorità. Forse, almeno in questo, sarebbe opportuno prendere esempio dai transalpini e voi cari lettori cosa ne pensate? Lasciate il vostro parere lasciando un vostro commento. macron russia restrizioni

Scritto da firedream79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote
consumi rischiano debacle totale

Tanasi: con caro-bollette e crisi Ucraina consumi rischiano debacle totale nel 2022

Codacons tutelare ucraini 

Il Codacons Sicilia si mobilita per tutelare gli ucraini richiedenti la “protezione temporanea”