in ,

Il Codacons Sicilia si mobilita per tutelare gli ucraini richiedenti la “protezione temporanea”

Codacons tutelare ucraini 

L’attacco russo nei confronti dell’Ucraina sta spingendo molte persone a fuggire dalle principali città prese d’assalto dall’invasione sovietica, e certamente la crisi umanitaria che la guerra sta producendo avrà conseguenze sulle migrazioniverso l’Unione Europea, e quindi nei confronti dell’Italia. Codacons tutelare ucraini 

Il nostro Paese si sta organizzando ad accogliere donne, bambini e tutti coloro che scappano dal conflitto. Lo stesso Consiglio dell’Unione Europea ha stabilito che garantirà un “permesso di soggiorno temporaneo” agli ucraini in fuga, e attraverso questa misura di carattere eccezionale i Paesi europei forniranno protezione immediata e temporanea agli sfollati provenienti dall’Ucraina.

Attivati sportelli di assistenza Codacons tutelare ucraini 

E anche il Codacons si mobilita davanti a quella che sembra assumere i connotati di una vera e propria catastrofe umanitaria. Codacons tutelare ucraini Infatti, spiega Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons che non si può rimanere inerti di fronte a tali avvenimenti, e dunque annuncia l’apertura in Sicilia di sportelli presso le nove sedi provinciale per fornire un supporto concreto e di sostegno a tutti gli ucraini attraverso informazioni precise, puntuali nei confronti di ciascun richiedente asilo/rifugiato che necessita di assistenza nell’ambito della richiesta di “protezione temporanea“, e di assistenza per i rapporti di lavoro in corso, ovvero per tutte le informazioni di natura legale, psicologica, e di supporto socio assistenziale, contattando gli Uffici del Codacons al numero unico 095441010.

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

macron russia

Emmanuel Macron esorta le aziende e le compagnie d’Oltralpe a non abbandonare la Russia

russia richieste

«Le nostre 4 condizioni per la pace». Ecco le condizioni che la Russia chiede per la fine degli attacchi in Ucraina