in ,

Lediana Lozzi e i suoi goal nella vita: la rabbia ti da la voglia di realizzarti da solo

Una vita piena di successi quella di Lediana Lozzi, sempre pronta a buttarsi in nuovi progetti, ma il suo sogno rimane uno solo

La vita non ha mai regalato nulla a Lediana Lozzi e tutto quello che lei è riuscita a fare nella sua vita se lo è guadagnato. Per Lediana nulla è impossibile: se vuoi qualcosa devi andare a prendertelo e non aspettare che qualcuno te lo regali. Lediana Lozzi

Con la sua grinta, la sua passione e la sua voglia di fare Lediana è riuscita a raggiungere diversi traguardi nella sua vita e tanti altri sono ancora in cantiere. Noi di SegretoDonna abbiamo fatto due chiacchiere con Lediana.Lediana Lozzi

Ciao Lediana, parlaci un po’ di te. Cosa fai nella vita?

Sono Lediana Lozzi, ho 27 anni e sono una conduttrice televisiva e ideatrice di un format televisivo chiamato Scoop Eventi dove pubblicizzo eventi a livello nazionale ed internazionale. In più ospito tanti personaggi del mondo dello spettacolo, da quelli famosi a quelli meno famosi.

Ho anche un’azienda in cui realizziamo spot televisivi per aziende del Veneto e cinque regioni fuori Veneto: Emilia, Friuli, Marche, Trentino e Piemonte. Per tanti anni ho giocato a basket e calcio. Ultimamente sto collaborando con Mediaset, partecipo ai loro programmi televisivi grazie ai miei manager che mi seguono.

Da giovanissima immersa nel mondo dello spettacolo, come è iniziato tutto?

Vengo da una famiglia normale, non ho mai vissuto nella ricchezza. Ma grazie alla mia famiglia ho capito cos’è l’amore e come funziona la vita. Ho sempre desiderato diventare qualcuno sin da piccola, perchè quando nasci nella povertà diventi molto forte. Mi piace molto rispecchiarmi nel pensiero di Flavio Briatore: nella vita si può arrivare a fare tutto, la rabbia ti da la voglia di realizzarti da solo. A 16 anni ho cambiato la mia vita e ho costruito attorno a me tanta ricchezza per me e la mia famiglia. Anche se ho iniziato a lavorare molto presto, parallelamente andavo a scuola. Ho iniziato vendendo spazi pubblicitari per la televisione, giornali, radio, ma ci guadagnavo poco rispetto a tutto il lavoro che facevo. Allora ho iniziato ad immaginare la mia vita in grande, immaginavo me stessa come una grande conduttrice. Da li ho iniziato a bussare alle porte della televisione, tante le porte che mi sono state chiuse in faccia ancor prima di aver visto chi fossi e cosa sapevo fare. Quando ho perso tutte le speranze, un giorno un signore mi ha scoperto e mi ha chiesto se volessi fare la valletta in tv e da lì è iniziato tutto. Prima leggevo dediche in televisione, poi ho iniziato a capire come funzionava la tv e ho imparato qualche trucchetto. Questo mi ha permesso di aprirmi il mio format televisivo ed è iniziato tutto.

“Scoop Eventi” è un format televisivo da te ideato con lo scopo di intervistare personaggi dello spettacolo più o meno famosi, da dove è nata l’idea? Quali gli ospiti più famosi che hai avuto il piacere di intervistare?

L’idea del format televisivo è nata totalmente da me. Guardando diversi programmi televisivi, soprattutto quelli di Maria De Filippi che ospita tantissimi personaggi nei suoi format, ho cercato di inventare questo mio format.

Lediana Lozzi

Ho preso anche spunto da tutti i programmi più belli di Mediaset, ho cercato di inserire il reparto degli ospiti, quello dei grandi eventi e lo spazio dedicato agli sponsor. Di personaggi famosi ne ho intervistati molti, su due piedi mi vengono in mente Enrico Ruggeri, Vecchioni, Tiberio Timperi, Jerry Calà e altri personaggi del mondo cinematografico, dello spettacolo ma anche cantanti e ballerini.

Lediana sei una grande sportiva, la tua passione per il calcio ti ha portata a realizzare un tuo film. Raccontaci un po’ questo grande progetto, quando e dove potremo vederlo?

Ho iniziato a giocare a calcio a 4 anni con i ragazzi, quando stavo ancora a Milano. Poi all’età di 6/7 anni mi sono trasferita a Padova e ho giocato con la squadra del padova maschile fino a 12 anni e poi ho iniziato a giocare nella squadra femminile e da li è continuata la mia carriera calcistica. A breve farò anche un film dedicato alla storia della mia vita calcistica e anche familiare. Ci saranno anche scene molto forti perchè verrà trattata anche la storia della malattia di mia madre, che è morta 4 anni fa per un tumore. Tratterà anche della violenza sulle donne e molte altre tematiche che scoprirete solo andandolo a vedere. Uscirà in tutti i cinema e stiamo cercando di lanciarlo verso settembre/ottobre.Lediana Lozzi

L’estate sta arrivando ed anche il tuo tormentone estivo. Ritmo latino o più genere pop?

Il brano sarà un classico tormentone estivo dedicato al calcio. Ci sarò io che farò delle rovesciate, dei numeri e canterò. Per quanto riguarda il genere sarà simile al reggaeton, ma non è proprio uguale. Purtroppo non posso ancora svelare nient’altro in anteprima.

Ti abbiamo vista a Ciao Darwin, un bel traguardo essere arrivata a Mediaset. Come descriveresti questa tua esperienza?

L’esperienza di Mediaset è stata un’esperienza fantastica, anche perchè Mediaset è il mio ultimo sogno nel cassetto. Appena sono entrata negli studi mi sembrava di avere tutto il mondo in mano. È un piacere ed un onore collaborare con loro.Lediana Lozzi

Lediana Lozzi
Tanti sogni già realizzati, ma se dovessi chiederti quale quello più grande ancora da realizzare?

Il mio sogno più grande è quello di condurre un programma proprio su Mediaset, ci sto arrivando piano piano, assieme ai miei manager in modo serio, senza compromessi, perchè quando hai le idee chiare, sei una persona seria e di bella presenza le porte ti si aprono. Vorrei che fosse un programma all’altezza di quelli di Maria De Filippi, valido e che piaccia ai telespettatori a casa e che mi porti visibilità. Più che visibilità vorrei che la gente si interessi a me e rimanga affascinata da quello che faccio, che mi segua e che mi ammiri. Prima o poi le cose belle arrivano per tutti, se una persona crede ai propri sogni prima o poi li realizza

Concludiamo l’intervista sempre con una domanda: cosa vuol dire per te essere una donna vera?

Essere una donna vera per me è essere bella esteticamente, sicura di sè, affascinante, solare, ben vestita, con dei valori sani, ma anche astuta ed intraprendente. Una vera donna non vuol dire avere a tutti i costi una famiglia, un marito e dei figli, è essere soddisfatta di se stessa come lo sono io, single e concentrata sulla mia carriera. Una donna che cammini sempre a testa alta, che tutti i giorni fa quello che le piace fare e che un po’ come me viva la vita che ha sempre sognato. Non avere paura di rischiare, di prendere decisioni molto importanti.

Continuate a seguirci su SegretoDonna.

pamela perricciolo ricoverata

Pamela Prati: l’ex agente Pamela Perricciolo ricoverata per abuso di farmaci

Fedez Mark Caltagirone

Mark Caltagirone scrive a Fedez: il cantante nel mirino dell’uomo fantasma