in ,

Sconvolgente scoperta archeologica: ritrovato il Kouros

Kouros siracusa

Prima al Museo Civico Castello Ursino, ora è possibile osservare la bellissima statua ritrovata del Kouros di Lentini e della Testa di Biscari  al Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi. L’iniziativa è stata promossa dalla Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali, dal Comune di Catania, dalla Fondazione Sicilia in collaborazione con il Centro Regionale Progettazione e Restauro e l’Associazione Lapis. Kouros siracusa

Kouros CataniaLe due parti finalmente riunite Kouros siracusa

Il Kouros è un antico modello di statua greca che aveva funzione funeraria o votiva, raffigurante un giovane dalle proporzioni fisiche armoniose ed equilibrate nel loro complesso. Il modello è molto diffuso nel periodo arcaico e classico, tra VII e V secolo a.C.

Inizialmente la testa, rinvenuta nel lontano ‘700 da Ignazio Paternò Castello principe di Biscari, è oggi conservata al Castello Ursino. Kouros siracusa Mentre la statua è acquistata nel 1904 da Paolo Orsi e conservata al Museo Archeologico di Siracusa e ritrovata nel territorio di Lentini.

Kouros CataniaLe due parti quindi erano state ritrovate in epoche molto differenti, dove la ricerca archeologica richiedeva una crescente necessità nel valorizzare ogni bene culturale. Kouros siracusa

Il primo ad affermare che si trattassero di opere della stessa struttura quindi di una stessa maestosa statua greca, fu nel 1927 Guido Libertini, professore d’archeologia all’Università degli studi di Catania.

La statua attualmente ricomposta ed esposta al Museo Archeologico Paolo Orsi, proviene da un unico blocco di marmo bianco. Proveniente sicuramente da una delle “cavi” più famose dell’intera grecità classica, le isole Cicladi. Kouros siracusa

Successivamente al ritrovamento, i due pezzi presero strade differenti, ma fortunatamente entrambe rimasero in Sicilia. La definitiva unione è compiuta dallo scultore Giacomo Rizzo ed il restauro dal Centro Regionale Progettazione e Restauro della Regione Siciliana.

D’ora in poi, grazie a numerosi e continui studi fatti fin dagli anni ’30 del XX secolo, le due parti anche se separate e successivamente ricongiunte, è concepita come un tutt’uno inscindibile. Kouros siracusa

Dove è possibile osservare il Kouros

Per ammirare il Kouros,non ci rimane altro da fare che fare una bella e suggestiva gita nell’incantevole Siracusa, passeggiare fra le sue stradine e viuzze e giungere alla fine all’imponente Museo Archeologico Paolo Orsi, che si arricchisce di un’altra incredibile opera . Kouros siracusa

Kouros Catania

 

Care lettori, fateci sapere se l’avete ammirato! Seguiteci su SegretoDonna !

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Alfonso Lauria

Scritto da Alfonso Lauria

Sole Cavaglià coppia

Nuovo amore per Giulia Cavaglià: l’ex tronista felice insieme all’influencer

Yoga risultati fisici

Quando lo Yoga è l’unica soluzione!