in

Il testamento biologico è legge: vi spieghiamo cos’è

testamento biologico legge

Oggi per l’Italia si scrive una pagina davvero importante. testamento biologico legge

Con 180 favorevoli, 71 contrari e sei astensioni il TESTAMENTO BIOLOGICO DIVENTA LEGGE.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Dalla Camera è passata senza nessuna modifica direttamente al Senato, da qui la legge ha goduto dell’approvazione della maggioranza, diventando legge. testamento biologico legge

Applausi e lacrime quando il voto finale ha determinto la vittoria del SI soprattutto della leader dei Radicali, Emma Bonino che ha assistito insieme a Mina Welby e ai rappresentanti dell’associazione Luca Coscioni all’approvazione di una legge frutto anche delle loro battaglie.

testamento biologico legge

 

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

La legge

Intanto va specificato che il BIOTESTAMENTO NON E’ L’EUTANASIA.

Il testo della legge prevede che nessun trattamento sanitario possa essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata sull’accanimento terapeudico.

Viene quindi «promossa e valorizzata la relazione di cura e di fiducia tra paziente e medico»

Per quanto riguarda i minori «il consenso è espresso dai genitori esercenti la responsabilità genitoriale o dal tutore o dall’amministratore di sostegno, tenuto conto della volontà della persona minore».

 

Ogni «persona maggiorenne, capace di intendere e volere, in previsione di un’ eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può, attraverso «Disposizioni anticipate di trattamento» (Dat), esprimere le proprie convinzioni e preferenze in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto a scelte diagnostiche o terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, comprese le pratiche di nutrizione e idratazione artificiali».

Le Dat sono sempre revocabili, devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata, con sottoscrizione autenticata da notaio o altro pubblico ufficiale o da un medico dipendente del Servizio sanitario nazionale o convenzionato.

Possono essere “filmate” se il paziente non è più in condizioni di parlare o in caso di emergenza o di urgenza  «la revoca può avvenire anche oralmente davanti ad almeno due testimoni». 

Al medico non resta che attenersi alle scelte del paziente nel suo testamento biologico mentre al notaio spetta il compito di analizzare le Dat, se sono a norma di legge.

testamento biologico legge

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Seguiteci su Segreto Donna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Alessia Crifò

Scritto da Alessia Crifò

intervista violetta rocks

Violetta Rocks: “Il mio sogno? Dirigere un film!”

Alberello di Pandoro: soffice goloso e semplice per un cenone al top!