in ,

Accesso concorso allievi ufficiali GdF: grave sperequazione fra partecipanti maggiorenni e minorenni, possibilità ricorso al Tar per richiedere sospensiva

grave sperequazione partecipanti

Il Codacons denuncia che centinaia di giovani minorenni, aspiranti ai concorsi per allievi ufficiali nelle forze armate, per cause a loro non imputabili, non abbiano potuto inoltrare la relativa domanda di partecipazione per il concorso GdF, mentre temono di non potere inoltrarla per Esercito, Marina ed Aeronautica (con scadenza domani). grave sperequazione partecipanti

Il bando di concorso GdF pubblicato in G.U. il 14.1.22, fra le modalità di partecipazione/identificazione previsti dall’art. 3, indicava, solo per i maggiorenni, alternativamente l’utilizzo dello Spid o della CIE, mentre per i minorenni rinviava le modalità di partecipazione/identificazione ad un momento successivo.

Difatti soltanto con avviso del 28.01.22 (15 gg dopo la pubblicazione del bando e 15 gg prima della scadenza), si prevedeva per la partecipazione/identificazione dei minorenni, esclusivamente il possesso del documento CIE (e non anche altri documenti di riconoscimento o lo Spid dei genitori come previsto ad esempio dal bando CC).

Così, nonostante le richieste telematiche presso gli uffici comunali di rilascio CIE per i minori, siano state tempestive, fra le date automaticamente generate per i suddetti appuntamenti e l’invio materiale della CIE (che deve essere generata dal Poligrafico dello Stato a Roma) presso la residenza del minore, sono scaduti i termini per la presentazione della domanda al concorso. Pertanto la tardiva comunicazione in merito alle modalità di partecipazione/identificazione del minore ed il complesso iter amministrativo relativo al rilascio CIE hanno precluso ingiustamente la possibilità a tantissimi giovani minori di partecipare al concorso indicato.

Per quanto riguarda Marina, Esercito e Aeronautica, mentre il bando prevedeva all’art. 4 punto 9: “i concorrenti minorenni dovranno utilizzare uno strumento di identificazione intestato a un genitore esercente la responsabilità genitoriale o in mancanza al tutore”.
Nel sito concorsi difesa on line si legge che “i minori che devono presentare domanda di partecipazione ai concorsi… devono essere in possesso della CIE”, contravvenendo così al disposto concorsuale e inibendo di fatto la partecipazione/identificazione ai minori che non sono riusciti a ricevere in tempo la CIE. grave sperequazione partecipanti

Il Codacons lancia un appello urgente affinché si riaprano i termini per consentire ai giovani minori di partecipare e annuncia che è già allo studio un’azione collettiva per supportare le richieste dei giovani.

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

tanasi contro caro bollette

Caro bollette: Tanasi giurista e prof. Universitario guiderà il “Movimento contro il caro bollette luce e gas”

caro benzina emergenza

Caro-benzina è emergenza come bollette