in ,

Giornata mondiale della felicità: consigli pratici per essere più felici

giornata mondiale felicità

Oggi si celebra la giornata della felicità istituita dall’ONU nel 2012 celebrata con ricorrenza annuale in tutto il mondo.

Ma cos’è la felicità? Come la si può perseguire? Queste sono domande a cui in modo ricorrente tutti noi ci imbattiamo e di cui non sappiamo spesso rispondere.

L’ONU decide di istituire questa giornata poiché ha trovato una risposta a questa domanda proprio nella risoluzione degli Stati Uniti che recita così:

<< L’Assemblea generale […] consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità, […] riconoscendo inoltre un approccio più inclusivo , equo ed equilibrato alla crescita economica  che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 Marzo la Giornata Internazionale della felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata, anche attraverso attività educative […] >>

(Assemblea generale delle Nazioni Unite, Risoluzione A/66/ RES/ 281 )

Questo pertanto sarebbe un’invito a perseguire la felicità, ma nell’atto pratico cosa potremmo fare per essere felici?

Molti filosofi e pensatori hanno ampiamente parlato di questo argomento e le risoluzioni date sono varie, ma in questa sede mi ripropongo di essere più semplice e pragmatica.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Partiamo da un dato semplice: cosa sono le cose che spesso ci rendono felici? Gustare il nostro piatto preferito, in molti potrebbero rispondere, vedere la persona di cui siamo invaghiti o andare a prendere una birra con amico.

Io direi di partire da queste cose, che potrebbero apparire assolutamente banali, ma che vi assicuro che fanno bene non solo alla cura dell’anima, ma anche al vostro corpo che ne beneficerà molto.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

Nel caso in cui però non basti un bicchiere di vino con l’amica per mettervi di buon umore e farvi essere almeno un pò felici, ecco allora che la scienza vi può essere d’ aiuto.


Seratonina: l’ ormone della felicità

La risposta cade sempre là: mangia bene e vivrai in salute e felicità, la scienza infatti sostiene che la ricetta della felicità sta proprio nell’assunzione di seratonina ormone presente in alcuni cibi.

La seratonina è infatti l’ormone responsabile del buon umore: più né abbiamo in circolo, maggiore sarà il nostro grado di appagamento, soddisfazione e benessere psicofisico.

Tuttavia, possiamo assumere questo importante ormone attraverso: l’assunzione di determinati cibi, la pratica regolare di attività fisica, l’esposizione alla luce solare, i massaggi, il sesso, la socializzazione e il pilates.

Tutti i cibi salva-felicità

Al primissimo posto tutte le fonti di proteine tra cui:

1. carne di tacchino, alimento ricchissimo di triptofano reputato alla formazione di seratonina;

2. tutti gli alimenti ricchi di vitamina b, tra cui tutti i latticini e il pesce;

3. la frutta: banane, ananas e avocado e gli agrumi;

4. i carboidrati tra cui sopratutto tutti i legumi, i cereali integrali che facilitano l’assorbimento del triptofano;

5. infine gli insospettabili zuccheri: i cibi dolci sono in grado di produrre l’ormone della felicità, per questo infatti quando siamo giù di morale o siamo stressati desideriamo i dolci.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Conclusioni

Trovare la felicità può essere pertanto semplice, basta avere cura delle piccolezze che la vita ci offre: una passeggiata al parco, un pranzo consumato in buona compagnia, una serata al cinema…

Insomma, basterebbe solo avere solo più cura di sé stessi, consumare tutti i cibi sani produttori di seratonina e con questi magari preparare gustose pietanze da condividere con i cari.

E’ assicurato che applicando questi piccoli accorgimenti la giornata potrebbe cambiare da nera a bianca subito.

 

Continuateci a seguirci su SegretoDonna.

giornata mondiale felicità

giornata mondiale felicità giornata mondiale felicità giornata mondiale felicità giornata mondiale felicità

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Valeria Assero

Scritto da Valeria Assero

E’ nato “baby raviolo”: dall’America con furore ecco Leone!

Strage a Catania: fuga di gas nelle vie del centro, si contano 4 morti