gennaio 18, 2019

Chiara Ferragni: guai in vista per la web influencer

La pubblicità di prodotti e marchi esiste da tempo immemore. In diversi momenti della giornata ci vediamo bombardati da ogni genere di pubblicità attraverso tutti i canali possibili. Se prima il mezzo prescelto era la tv, adesso, con l’uso dei social, ci siamo spostati a queste nuove realtà, soprattutto InstagramFerragni Alitalia

Un problema che da sempre è stato associato alla pubblicità è stato quello della cosiddetta “pubblicità occulta“. Viene chiamata così quel tipo di pubblicità che ci viene proposta in spazi che non sono pubblicitari. Non viene quindi segnalata come tale, apparendo in diversi contesti ma in modo non palese. Ferragni Alitalia

AD Instagram

La realtà della pubblicità è ormai nettamente presente su Instagram, possiamo quasi dire che ormai il social è costituito prettamente da pubblicità. In fondo il mondo degli “influencer” nasce proprio con questo scopo, quello di pubblicizzare prodotti influenzando la nostra scelta.

Quindi brand e aziende sono sempre all’attacco, alla ricerca di sponsor per i loro prodotti. Quante volte vi sarà capitato di veder un post o una storia Instagram in cui compare la dicitura “AD“? La dicitura sta per “social advertising”, ovvero che quello che vedremo è oggetto di pubblicità.

 


advertising

Però, e qui ritorna la pubblicità occulta, non è sempre così. Infatti, spesse volte, proprio Instagram diventa un mezzo per fare pubblicità indirettamente, senza cioè la presenza della dicitura AD. Su Instagram diventa oltremodo difficoltoso riconoscerla.

Infatti nelle IG Stories noi vediamo la vita di tutti giorni di star e influencer. Ma come capire se quello che vediamo è frutto di sponsor o meno? Se vediamo un influencer che tiene in mano un barattolo di crema e sorride, ci rendiamo subito conto che stiamo assistendo ad una sponsorizzazione di quel prodotto. Si veda infatti la presenza della dicitura AD.

Ma se vediamo l’influencer, che cammina, mentre magari va in palestra o in giro per la città ed indossa un qualche tipo di abbigliamento di un certo marchio, in quel caso come facciamo a sapere se indirettamente, senza la dicitura AD, si sta facendo pubblicità occulta?

Se poi vediamo un post sui social in cui l’influencer è messo in bella posa, indossando un capo d’abbigliamento o tenendo in mano un prodotto, senza però citare la sponsorizzazione, qui la situazione si complica ulteriormente. Perchè se si sponsorizza, si è tenuti a specificarlo nel post. Ad intervenire in questi casi è l’Antitrust.

L’antitrust

Proprio l’Antitrust, ultimamente, ha notato delle attività anomale sui social. Stiamo parlano, per l’appunto, di pubblicità occulta che è stata veicolata attraverso i canali social di alcuni influencer, senza che infatti questi dichiarassero nel post la sponsorizzazione.

Ad essere finiti nel mirino dell’Antitrust sono Alitalia e Aeffe, una società che può essere ricondotta alla stilista italiana Alberta Ferretti, e alcuni influencer. Nei loro confronti è stata avviata una istruttoria e queste sono le parole scritte nell’istruttoria dall’Antitrust:

ferragni alitalia

“Nella comunicazione di avvio del procedimento istruttorio, in particolare, viene contestata la diffusione sul profilo Instagram di diversi influencer di post nei quali appare inquadrato il logo Alitalia impresso sui capi di abbigliamento a marchio Alberta Ferretti indossati dagli stessi influencer”.

“A seguito dell’avvio, sono stati effettuati accertamenti ispettivi presso le sedi delle due società con la collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza”.

Guai per la Ferragni Ferragni Alitalia

Tra gli influencer coinvolti in questa faccenda, ci sarebbe proprio la tanto discussa Chiara Ferragni. Infatti il 2018, in cui si è sposata, ha avuto un figlio e ha coronato tanti successi lavorativi, potrebbe non concludersi nei migliori dei modi. Ferragni Alitalia

Sappiamo infatti che la Ferragni ha collaborato con Alitalia e la linea creata da Alberta Ferrtti per la compagnia, indossando per l’appunto alcuni di questi capi a scopo di sponsor. Tuttavia è emerso che la fashion influencer non sempre avrebbe specificato nei suoi post che si trattasse di una sponsorizzazione.

Chiara Ferragni è infatti rea di aver indossato uno di questi capi incriminati, nello specifico un maglione blu scuro, con sopra scritto a caratteri cubitali della compagnia aerea Alitalia, ma senza specificare nel post che stava facendo pubblicità all’azienda. Ferragni Alitalia

L’unica cosa che l’influencer avrebbe specificato è che il maglione le è stato fornito da Alberta ferretti che ha creato questa nuova linea. Dunque una vera e propria pubblicità occulta, priva della dicitura AD.

Accanto a lei, però, ci sono altre star ed influencer che potrebbero passare dei guai simili. Infatti, anche se l’Antitrust non ha specificato i nomi delle persone coinvolte, Ferragni inclusa, sono diverse le influencer che si sono prestate alla sponsorizzazione per Alitalia e che quindi verrebbero chiamate in causa.

colombari marcuzzi ferragni

Stiamo parlando di personaggi famosi come Alessia Marcuzzi, Martina Colombari e Federica Fontana, oltre alla già citata Chiara Ferragni. Ferragni Alitalia

Non resta che aspettare come si evolverà la situazione e come deciderà di agire l’Antitrust a riguardo. intanto la Ferragni condivide con i suoi fan il desiderio di allargare la famiglia e di essere pronta a trascorrere un Natale in famiglia in montagna con il piccolo Leo e di essere pronta a partire dopo il Natale alle Maldive con il suo Fedez per la tanto agognata luna di miele.

Continuate a seguirci su SegretoDonnaFerragni Alitalia

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi