in ,

Sei vittima di una dipendenza affettiva?

dipendenza affettiva

Care amiche di SegretoDonna quante volte ci siamo dette o abbiamo sentito questa frase.
Nella fase iniziale dell’innamoramento sembra tutto rose e fiori. Finita la fase idilliaca, comincia a delinearsi quella che sarà la relazione futura. E non sempre le promesse vengono mantenute. dipendenza affettiva

Quando i rapporti provocano più dolore che gioia, possiamo parlare di dipendenza affettiva, caratterizzata generalmente da una carica emotiva superiore a quella presente nelle relazioni “normali”. Le persone che amano troppo trascurano se stesse ed il proprio benessere per rendere felice l’altro. Non riescono a porre fine “al grande amore”, nonostante la sofferenza che la relazione procura.
Le vittime generalmente sono persone molto insicure, dominate dalla paura dell’abbandono, sentimenti di inadeguatezza e di rifiuto. Nelle forme più gravi, l’amore patologico può associarsi a disturbi mentali. dipendenza affettiva
In una relazione patologica coinvolgente manca l’oggettività. Si è ciechi ai segnali di una relazione malata.

dipendenza affettivadipendenza affettiva

Segnali di una relazione malata

Ecco i campanelli d’allarme che ci fanno capire che il rapporto che stiamo vivendo nuoce al nostro benessere psicologico.

  1. La relazione genera sofferenza

    Primo segnale che qualcosa non va.
    Non si tratta delle “normali” difficoltà di coppia, inevitabili anche nelle coppie più solide e “sane”. Ogni rapporto vive infatti momenti di incomprensioni e crisi, ma vengono superate insieme. I soggetti coinvolti sono sereni ed appagati, godono di buona autostima.
    Chi vive una relazione patologica invece sta spesso male e trascura la vita quotidiana ed i propri bisogni personali in funzione di quelli del partner. Sottomissione all’altro per paura dell’abbandono. Costante bisogno di rassicurazione. dipendenza affettiva

  2. La relazione provoca ripetute umiliazioni

    Uno dei due partner subisce maltrattamenti psicologici o fisici. L’atteggiamento distaccato e freddo dell’altro fa “innamorare” ancora di più. Subentra quindi una componente ossessiva: si vuole quella persona ad ogni costo. dipendenza affettiva

  3. Si vive di aspettative

    Ci illudiamo che prima o poi il partner cambierà. La relazione è vissuta maggiormente nella fantasia piuttosto che nella realtà. Si valuta la relazione soprattutto per quello che potrebbe dare piuttosto che per quello che dà realmente. Il partner viene idealizzato. Pochi i momenti felici.

  4. Ambivalenza affettiva

    Amore ed odio, attrazione e repulsione. Difficile prendere la decisione di interrompere la relazione. Si dipende affettivamente dal partner, nonostante nella maggior parte dei casi non si stima e non gode della nostra fiducia. dipendenza affettiva

  5. Rigidità dei ruoli nella coppia

    Nei rapporti “sani”, entrambi i partner danno e prendono in base alla situazione. Cambiano ruolo: amici o amanti. Si prendono cura dell’altro nei momenti difficili. Negli amori patologici, le dinamiche di coppia sono bloccate. I ruoli sono fissi: uno dà e l’altro prende, uno tradisce e l’altro subisce ecc.. Manca reciprocità nel rapporto. dipendenza affettiva

  6. I motivi del litigio sono sempre gli stessi

    Non c’è comunicazione ed ascolto. Non c’è mediazione a trovare soluzione ai conflitti. Non si rispettano le esigenze dell’altro, come generalmente avviene nei rapporti “sani”. Si creano dei circoli viziosi da cui è difficile uscire. dipendenza affettiva

  7. Il rapporto è fermo

    Passano gli anni, ma il rapporto non cresce. Non c’è progettualità e nel peggiore dei casi, il rapporto involve o si logora lentamente. I rapporti “sani” invece permettono sia una crescita individuale dei partner sia del rapporto, rafforzando il legame. dipendenza affettiva

E voi amiche di SegretoDonna vivete o avete vissuto un amore così? Volete liberarvi di un amore fasullo? Continuate a seguirci e lasciate un commento dipendenza affettiva

Cosa ne pensi?

Laura Messina

Scritto da Laura Messina

Psicologa-Psicoterapeuta Analitico Transazionale

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

uccide fidanzato

Prima uccide l’amante e poi lo mangia

Malazene locale Catania

Malazene: una piacevole scoperta nel cuore di Catania