in ,

Ti senti cambiato dopo l’isolamento forzato? Ecco cosa hanno imparato gli italiani dal Coronavirus

Coronavirus insegnamenti

In questi giorni di continua solitudine, tristezza, ansia e panico… infinite sono state le cose pensate e mai dette, o quelle dette senza tuttavia pensarle. È come se il corpo si fosse estraniato dalla nostra testa o anima. Coronavirus insegnamenti

Facciamo finta Coronavirus insegnamenti

Abbiamo finto con noi stessi di stare bene, abbiamo finto di pensare che tutto presto sarà passato. Abbiamo finto di dormire, chiudendo gli occhi senza mai smettere di pensare a chissà quale ennesimo disagio che ognuno di noi sta vivendo. Chi è costretto a vivere da soli e invece ama la compagnia, chi invece vive coi propri genitori ma ama la libertà, chi è in casa con coinquilini che non vede l’ora di abbandonare per sempre e chi invece (e per fortuna) vive felice con la persona che ama.

Abbiamo finto che qualcuno ci sia venuto a cercare a casa, quando in realtà era solo una videochiamata su Skype o Houseparty, app che prima d’ora non sapevano forse nemmeno della loro esistenza.

Coronavirus insegnamenti

A proposito, non avete mai avuto l’impressione che una volta staccata la chiamata, vi sentivate più soli ancor di prima? A me sì, è come se una volta detto quel ciao, quella conversazione non ci sia mai stata, come se fosse un vago ricordo di un recondito passato. Subito dopo un silenzio profondo ti assale e ti rendi conto di quanto una videochiamata possa accenderti dentro la strana sensazione di maggiore isolamento o lontananza. Ecco perché è meglio la scrittura, ma vallo a spiegare agli altri…

Ciononostante, come ogni cosa brutta, ci si nasconde dietro qualcosa di bello. In ogni sofferenza si impara un insegnamento e dietro ogni dolore ci si ritrova sempre la gioia futura di un ricordo.

La quiete dopo la tempesta Coronavirus insegnamenti

Io personalmente ho imparato che nonostante ogni problema avuto o semplicemente pensato, la forza di alzarsi dal letto, di mangiare, di leggere, di guardare un film, di studiare, di fare allenamento. Qualsiasi cosa tu abbia fatto, l’hai comunque fatto… e allora capisci quanto ti vuoi bene, quanto importante tu sei per te stessa.

Ma capisci anche quanto ogni piccola cosa fatta acquisisce una funziona e un valore maggiore. Non è solo un modo di passare del tempo, per far sì che le giornate sembrino più corte.

È comunque e ancora una continua ricerca di cose che possano servire a migliorare te e la tua psiche.  Può anche essere una cosa trash o apparentemente inutile, poco importa, sappi però che quel ricordo rimarrà forte e chiaro in te, come quando riascolti una canzone che non sentivi da anni. Insomma, come la Madeleine di Proust.

Il significato nascosto delle cose

Hai mai pensato a quando tutto questo sarà finito? Cosa ti aspetti da te stesso e dagli altri?

Hai imparato il valore del silenzio, il valore di una corsa, del semplice gesto mattutino di leggere un giornale dinanzi ad una tazzina di caffè… hai imparato cosa sono le persone per te, hai stretto i pugni e non sei uscita, hai ricordato e cercato tutti quelli che ami, hai visto persone andare via, in un luogo dove la pandemia non esiste di certo… hai imparato il valore del sonno, di un bacio non dato, il valore della fede, il valore di una passeggiata, il valore di un centimetro in più o in meno, il valore del tempo, il valore di esistere, di resistere.

Coronavirus insegnamenti

Continuate a seguirci su: SegretoDonna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

artista toulouse lautrec

Henri Toulouse-Lautrec: il dolce pittore della notte parigina

Trump contro laboratorio Cina

Coronavirus,Trump sempre più convinto: “Virus nato in Cina, ho le prove”