in ,

Emergenza asteroide? Ecco quando passerà vicino alla Terra

Asteroide Terra impatto 2020

Emergenza asteroide? No, ma si sta in guardia Asteroide Terra impatto 2020

State tranquilli non c’è niente di cui preoccuparsi, ma è sempre “affascinante” sapere che cosa sta fuori nello spazio, dove tutto è imprevedibile e sconosciuto. Ultimamente è trapelata la notizia del passaggio di un asteroide dalle considerevoli dimensioni accanto al nostro pianeta. Gli astronomi hanno fatto chiarezza sulla situazione: l’asteroide, proprio a causa del suo moto, non dovrebbe sfiorare la Terra, ma al contempo bisogna non abbassare la guardia sopratutto per situazioni future. Asteroide Terra impatto 2020

“Una passeggiata dello spazio”

Nel frattempo, questa notte transiterà il 52768, con sigla 1998 OR2 ( dall’ anno della sua scoperta), e avverrà a una distanza di sicurezza (più di 6 milioni di chilometri, circa 16 volte la distanza della Luna). Abbiamo ormai imparato anche. a riconoscere (e con largo anticipo e accuratezza) la sua orbita, in modo tale da poter escludere qualsiasi rischio. I centri di controllo a terra, che controllano il passaggio di grossi oggetti naturali in transito nello spazio (asteroidi e comete), nel caso di oggetti di grosse dimensioni, in largo anticipo ne anticipano il passaggio.  Alcuni, più piccoli, sfuggono e possono causare danni, sia pure limitati ad una piccola zona, come quello caduto sugli Urali nel 2013.

L’asteroide 1998 OR2 è un oggetto di grandi. dimensioni (stimate tra 1 e 4 chilometri), e quindi sarà possibile osservarlo da terra anche con telescopi amatoriali.

1998 OR2 fa parte di quella famiglia di asteroidi che hanno orbite considerate vicine a quelle della Terra e con dimensioni maggiori di 1 chilometro, potenzialmente molto pericolosi perché in caso di impatto provocherebbero conseguenze devastanti su scala globale.

Asteroide Terra impatto 2020Sistema NEO

Si è potuta riconoscere la traiettoria dell’enorme sasso grazie ai grandi progressi del monitoraggio NEO:

“Negli ultimi vent’anni si è sistematicamente osservato il cielo ogni notte a caccia di asteroidi e calcolato senza sosta l’evoluzione futura delle loro orbite. Una attività in cui la comunità scientifica italiana ha – ricorda Ettore Perozzi responsabile dell’Ufficio sorveglianza spaziale dell’Agenzia Spaziale Italiana – una indiscussa posizione di eccellenza, messa a sistema dall’ASI che ha fortemente sostenuto in ESA la creazione di un centro di coordinamento asteroidale oggi ospitato presso l’ESRIN di Frascati. Nel sito web del. centro (neo.ssa.esa.int) si potranno trovare informazioni di tutti i tipi sui NEO, dalle animazioni delle loro orbite alla lista degli oggetti sotto osservazione, dai servizi per gli osservatori alle ultime notizie tra cui una scheda tecnica dedicata all’incontro di 1998 QR2 con la Terra con tutti i dettagli del caso”.

 

Asteroide Terra impatto 2020

Continuate a seguirci su SegretoDonna

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

“Le mascherine non servono a nulla, sono solo uno spreco di denaro”: parla lo scienziato Montanari

Immuni funzionamento app

Coronavirus, che fine ha fatto l’app Immuni? La Fase 2 si avvicina e tutto tace