in ,

Codacons e Figuccia lanciano appello a protestare sui vitalizi

Tagliare vitalizi

REGIONE SICILIANA:  APPELLO AI SICILIANI  DI CODACONS E ON. FIGUCCIA A PROTESTARE PER TAGLIARE I VITALIZI

CODACONS PRONTO A DENUNCIARE I DEPUTATI A PROCURA E CORTE DEI CONTI

 SE NON TAGLIERANNO I VITALIZI DANNO ERARIALE PER COLLETTIVITA’

PALERMO/ Un invito ai siciliani a protestare e a ribellarsi contro chi non vuole tagliare i vitalizi loTanasi fanno oggi il Codacons e il deputato regionale on. Vincenzo Figuccia. Il Codacons è pronto alla guerra legale contro i deputati regionali siciliani se non sarà disposto il taglio dei vitalizi così come previsto dalla normativa nazionale. Quanto sta accadendo in Sicilia è inaccettabile e potrebbe configurare illeciti sia sul piano penale che su quello contabile – spiega l’associazione – Il mancato taglio dei vitalizi riduce infatti le risorse in capo alla collettività, una spesa pubblica che potrebbe essere evitata destinando il risparmio così ottenuto al miglioramento dei servizi resi ai cittadini. Per tale motivo se l’Assemblea Regionale continuerà a mantenere vivi i privilegi della casta il Codacons presenterà un esposto a procura e Corte dei Conti, chiedendo di aprire una indagine sui singoli deputati e valutare il danno erariale per la collettività. Siamo pronti inoltre ad azioni di risarcimento per conto dei cittadini siciliani nei confronti dei singoli deputati che si opporranno al taglio dei vitalizi, e che dovranno rispondere con i propri beni personali dei danni economici arrecati agli utenti. Intanto domani a Palermo fiaccolata di protesta promossa dall’on. Figuccia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Rottura Mastroianni Capuano

Ritorno di fiamma per Luigi Mastroianni e Irene Capuano? Parla l’ex corteggiatrice

Gabriel Garko libro

Carmelita mia, per tutte le donne d’Italia hai baciato Gabriel Garko