in ,

Il libro sta scomparendo!

scomparsa libri cartacei

Ormai con l’evoluzione sempre più inarrestabile della tecnologia, e l’avvento dei social e dello smartphone molto abitudini sono cambiate. Per esempio molti di quelli che leggevano un bel libro cartaceo magari con copertina rigida, ora smanettano con tastiere, Kindle, o tablet, scaricando quanti più e-book possibili. scomparsa libri cartacei

Sicuramente i risparmi sia economici che di spazi non potrebbero essere più ovvi, ma rimaniamo senza l’inequivocabile fascino delle pagine, e senza il loro colore e odore si perde davvero tanto. Ma ormai con un destino quasi già scritto i testi si leggono sempre meno: si guardano. scomparsa libri cartacei

scomparsa libri cartacei

Una rivoluzione iniziata alla fine del XX secolo e più dirompente dell’invenzione della stampa. Le varie produzioni cartacee stanno sopravvivendo, ma ancora per quanto? Ormai al giorno d’oggi i libri rischiano di trasformarsi in qualcosa di obsoleto e sempre più case editrici si stanno “adeguando” al nuovo trend. Come Anima Edizioni e Macro Edizioni, che recentemente hanno lanciato vere e proprie sezioni video on demand in perfetta alternativa al libro. scomparsa libri cartacei

scomparsa libri cartacei

Oggi chi vuole sentirsi connesso, chi vuole informarsi, leggere un romanzo o comunicare in maniera efficace, lo fa principalmente con più immagini e meno testo. Che ci piaccia o meno, amanti dei scaffali pieni di libri di ogni epoca e colore, man mano stiamo vivendo una rivoluzione forse più superiore a quella di Gutenberg.

La progressiva scomparsa del cartaceo

L’aspetto che sicuramente colpisce di più, è la progressiva imposizione di prodotti digitali in sostituzione di quelli cartacei, e la creazione di piattaforme, come stanno agendo molte case editrici, Anima Tv o Macrovideo per dirne alcune, che contengano al loro interno, sia libri, ma anche video, seminare, ebook e conferenze di vario tipo. scomparsa libri cartacei

L’intento sarà di formare e accrescere la consapevolezza dei lettori di oggi e soprattutto del domani, nella prospettiva di creare comunità online sempre più connesse e in grado con pochi click di non perdere la distanza dal libro nelle sue nuove forme e di integrare con video o altri contenuti.

Nuove prospettive scomparsa libri cartacei

Con il passare del tempo sempre più colossi mondiali come NowTv, Netlfix, Infinity, Amazon, Facebook e la stessa Apple si stanno interessando sia alla diffusione ma soprattutto alla produzione di contenuti culturali, investendo tempo e denaro in numerose figure d’artisti, editori, scrittori e musicisti.

scomparsa libri cartacei

Ormai al di là di chi produce e di chi fruisce, il cartaceo sta perdendo sempre più terreno e l’evoluzione tecnologica degli ultimi tempi ha trasformato anche l’utente medio, non più passivo ma assolutamente attivo e alla ricerca di contenuti sempre più vari e approfonditi, favorendo l’abbandono dei media tradizionali come la carta o i CD – DVD. scomparsa libri cartacei

Ad una velocità quasi inarrestabile, molti consumatori stanno relegando molti dei più classici supporti fisici ad un ruolo di comprimari invece che di assoluti protagonisti. Proprio per questo sempre più editori sparsi nel mondo stanno dando spazio alla diffusione e conversione dei libri cartacei in digitale, come Macrovideoscomparsa libri cartacei

Obiettivo finale sarà creare una comunità che abbia in un solo dispositivo, i più grandi titoli, una volta cartacei, insieme ad espansioni e nuove produzioni multimediali connessi a quei libri. Convegni, conferenze, dibattiti, film che abbiano in comune le stesse tematiche. Fare rete e far sentire connessi. scomparsa libri cartacei

Presto o tardi cari amici di SegretoDonna ci riusciranno!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Alfonso Lauria

Scritto da Alfonso Lauria

Guendalina Stabile

Un tuffo nella seconda vita di Guendalina Stabile fatta di viaggi

Bellanova agricoltura

Alimentare: la Ministra Bellanova chiede collaborazione dei consumatori contro Caporlato e Agromafie