in , ,

Zero Waste: come eliminare i rifiuti dalla tua vita

Uno dei più spaventosi problemi che attanagliano l’uomo moderno è la gestione dei rifiuti. L’enorme mole che quotidianamente le città si trovano a smaltire sta diventando ingestibile. Ma qualcuno sta pensando ad altre vie per rimediare.

 

come eliminare rifiuti

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Cos’è il progetto Zero Waste

Il progetto Zero Waste è stato ideato da Paul Connett, Professore emerito di Chimica ambientale all’Università Saint Lawrence di Canton, New York. Dopo trent’anni di lavoro girando il mondo, per spiegare la sua teoria, Connett sta avendo i primi veri risultati. Non ci crederai, ma tra gli stati che hanno risposto meglio a queste iniziative c’è proprio l’Italia! Quello che lui teorizza (e mette anche in pratica) sono 10 passi da seguire per portare le nostre case e di conseguenza le nostre città ad avere sempre meno rifiuti da dover smaltire in discariche o peggio, in mare. Negli ultimi anni la sensibilizzazione su questo tema è molto cresciuta, tanto che il problema dei rifiuti è spesso uno dei punti più importanti dei programmi elettorali politici. progetto zero waste progetto zero waste

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

Cosa devono fare le città?

progetto zero wasteIl primo passo è quello di organizzare la raccolta differenziata alla fonte. Il problema dei rifiuti è prima di tutto un problema organizzativo e deve coinvolgere l’intera comunità. Ecco perchè nei singoli comuni tutti devono essere correttamente informati e messi nelle condizioni di poter effettuare la raccolta differenziata partendo dalle proprie case. Anche la raccolta porta a porta deve essere efficiente, e risulta il metodo migliore per incentivare il cittadino ad un comportamento corretto. Un altro passo che le amministrazioni possono impegnarsi a fare è la creazione di aree di compostaggio nelle zone rurali delle città e dei centri di riciclaggio per dare nuova vita ai rifiuti. Infine un ottimo incentivo per il cittadino sarebbe quello di calcolare la tassa dei rifiuti in base all’effettivo consumo.


Cosa puoi fare tu?

progetto zero wasteAbbiamo parlato dei doveri di chi amministra le città, ma i passi fondamentali per ridurre i rifiuti devono partire da te. Inizia sostituendo le stoviglie in plastica con quelle lavabili e riutilizzabili. Quando fai la spesa al supermercato scegli prodotti con un imballo ridotto e cerca di riutilizzare i sacchetti. Prediligi i supermercati che vendono prodotti alimentari sfusi, come cereali, pasta e legumi. Scegli inoltre di acquistare i prodotti per l’igiene personale e della casa alla spina, in modo da poter riutilizzare i flaconi più e più volte.
Prima di gettare via un oggetto rotto o un indumento danneggiato chiediti se può essere riparato. Nella società dal consumismo e delle merci a basso prezzo siamo portati a gettare via facilmente, ma spesso si potrebbe evitare. Questo comporta una drastica riduzione dei rifiuti, che spesso, come nel caso degli elettrodomestici sono altamente tossici. I più virtuosi potrebbero utilizzare il compostaggio anche nelle proprie case, diminuendo i rifiuti organici.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Conclusioni

Come vedi bastano poche e semplici mosse per ridurre drasticamente i rifiuti e rispettare l’ambiente. Scelte per altro agevolate dal sempre crescente numero di esercizi commerciali che optano per soluzioni sostenibili.

Continua a seguirci qui su SegretoDonna. progetto zero waste progetto zero waste

progetto zero waste

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

asia argento discorso festival

Asia Argento ritorna a parlare del terribile caso Weinstein

onicofagia cause terapia

Onicofagia, cause e terapia per combatterla