in ,

Continua l’obbligo delle mascherine, ma non per tutti: condizioni differenti tra il settore privato e pubblico

obbligo mascherine

Care amiche e amici di SegretoDonna, come in molti si aspettavano l’esecutivo Draghi prolunga l’utilizzo delle mascherine di almeno un altro mese e mezzo, rimandando a giugno ogni decisione definitiva. Continuano, però, ad accentuarsi le proteste dei cittadini, considerando anche che la linea adottata dal ministero della Salute di Roberto Speranza e quelli del Lavoro e dello Sviluppo Economico finirà per creare, all’atto pratico, non poche discriminazioni. obbligo mascherine

Le nuove regole, che continuano l’impianto adottato ad aprile 2021 per contrastare la diffusione del Covid, resteranno in vigore fino al 30 giugno col plauso dei sindacati, dalla Cgil alla Cisl fino alla Uil, tutti concordi nel definire la soluzione trovata come «la più giusta» possibile.

Questo ulteriore prolungamento avrà, purtroppo, l’effetto di creare differenti condizioni tra il settore privato e pubblico.

La circolare di Brunetta: «Mascherina raccomandata negli uffici pubblici» obbligo mascherine

Infatti, a seguito delle recenti disposizioni del governo sull’utilizzo delle mascherine, il ministro Renato Brunetta ha emesso a sua volta una circolare che lascerebbe al settore pubblico delle libertà non estese ai lavoratori del privato: negli uffici delle pubbliche amministrazioni, infatti, l’uso delle mascherine sarà soltanto raccomandato, non obbligatorio:

 

circolare di Brunetta

circolare di Brunetta

Saranno poi le singole amministrazioni, in maniera autonoma, ad adottare eventualmente regole più stringenti qualora lo ritengano necessario.

Dove continua l’obbligatorietà

Differente è invece la situazione , per esempio, nelle sale dei cinema, dove i cittadini saranno obbligati a indossare le mascherine per entrare. Così come per salire a bordo dei mezzi pubblici e per assistere a manifestazioni sportive al chiuso, per accedere a discoteche e locali di svago. Stesso discorso per le Rsa e, tra le proteste delle famiglie, per la scuola. L’Italia, a differenza di quanto avviene negli altri paesi, perpetua ldelle mascherine, insomma, viaggerà a due velocità. obbligo mascherine

E voi cari lettori cosa ne pensate? Lasciate un vostro commento per noi è importante.

Scritto da firedream79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

-22 points
Upvote Downvote
Salvatore Carollo

Gas, la rivelazione choc dell’ex dirigente Eni sulle scorte italiane:«ad oggi non c’è nulla» per ottenere più gas qualora quello russo venisse meno

Effetti avversi

Testimonianza choc di un paziente: «Se dichiaro la sua trombosi nel referto vien su un casino…»