in ,

No Green pass in tutta Italia: traffico in tilt a Milano, tensione a Trieste

milano triste greenpass

Care amiche e amici di SegretoDonna oggi 6 Novembre è stata una giornata di intese proteste in diverse città italiane vediamo insieme cosa è successo. milano trieste greenpass milano trieste greenpass

Sabato di tensione a Milano milano trieste greenpass

A Milano i manifestanti hanno mando in crisi il traffico, come annunciato, infatti, hanno deviato dal percorso prestabilito dalla Questura.

Scontri anche a Trieste, dove alcuni manifestanti hanno cercato di raggiungere piazza dell’Unità, trovando l’opposizione delle forze dell’ordine. Manifestazioni e cortei di protesta hanno avuto luogo anche in altre città, come Torino, Napoli e Firenze.

Un fiume di persone sono scese a Milano per il nuovo corteo, si tratta della 16esima manifestazione di fila di sabato. Dopo una prima parte di percorso ‘ufficiale’ i manifestanti hanno deviato rispetto all’itinerario stabilito invadendo via Beatrice d’Este creando disagi al traffico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SegretoDonna (@segretodonna)

Ieri “l’impossibilità di giungere ad un percorso condiviso” aveva indotto il questore a emettere un “provvedimento di prescrizione“, imponendo che, dopo il concentramento in piazza Fontana, l’iniziativa terminasse alle 21 in piazza Oberdan. Il percorso prevedeva dopo corso di Porta Romana, viale Caldara, viale Regina Margherita, piazza V Giornate, viale Bianca Maria, corso XXII Marzo, viale Piceno, via dei Mille, viale Abruzzi, piazzale Loreto, corso Buenos Aires fino in piazza Oberdan.

La gente come noi non molla mai’, ‘No green pass’, ‘Chi non salta giornalista è’, ‘Giu le mani dai bambini’ i cori accompagnati dalle urla della gente, fischietti e trombe, contro l’adozione della tessera sanitaria. Tra i manifestanti anche un gruppo di lavoratori della logistica con i gilet gialli – con lo striscione ‘ora è sempre resistenza’ – in omaggio alle proteste che si sono viste in Francia.

Trieste sotto assedio, la polizia carica i no green pass

Nonostante le restrizioni, previste per la manifestazione no green pass di oggi a Trieste, la città “non molla”. Trieste continua a far sentire le sue ragioni in un corteo pacifico, in linea con le precedenti manifestazioni.

Ottomila persone, secondo la questura, si sono concentrate in piazza Libertà a Trieste per la manifestazione di protesta contro l’obbligatorietà del Green pass, organizzata dal Coordinamento NoGreenpass cittadino. Per la città si tratta di un numero molto alto, il secondo degli ultimi dieci anni dopo una delle ultime manifestazioni dei No Green pass e No vax, quando hanno sfilato in centro circa 15mila persone. Si tratta oggi del settimo corteo a Trieste contro il Green pass.

Nonostante il clima ostile, i manifestanti hanno portato avanti la loro protesta civilmente attraverso le vie del centro, senza che fosse necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine preposte.

Alla fine del corteo, una parte della la folla si è portata verso Piazza Unità d’Italia rimanendo ai bordi delle transenne predisposte, dove erano presenti le forze di Polizia in tenuta antisommossa, che impedivano l’accesso alla piazza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SegretoDonna (@segretodonna)


Portavoce dei manifestanti rimasti, si fa il Consigliere del movimento 3V Ugo Rossi che, davanti alle transenne cerca di dialogare con gli agenti ed esprime attraverso un megafono, il suo dissenso verso la militarizzazione della piazza principale di Trieste.

Ferita una ragazza di Treviso milano trieste greenpass

Come riporta il quotidianpost proprio davanti alle transenne di Piazza Unità, che la Polizia di Stato tenta una prima carica. Rimane ferita anche una ragazza di Treviso presente tra i manifestanti. La Polizia non vuole intendere le motivazioni pacifiche che cercano di esprimere i presenti e mantiene un atteggiamento ostile.

Proteste anche a Napoli e Firenze

Circa 300 persone oggi pomeriggio in piazza Santa Maria Novella a Firenze per un’assemblea pubblica promossa dal coordinamento ‘Firenze No Green pass‘. Scandendo lo slogan “Libertà, libertà“, i manifestanti hanno dato vita a un corteo per le vie del centro per poi tornare in piazza per la conclusione. Durante l’assemblea hanno preso la parola i lavoratori contrari all’obbligo del Green pass, chiedendone l’abolizione.

https://www.instagram.com/p/CV-dK65lVVH/

Circa cento persone sono scese in piazza a Napoli, come ormai fanno di sabato già da qualche settimana, per dire no all’obbligo del Green pass. La manifestazione si sarebbe dovuta tenere, come al solito, in piazza Dante ma i manifestanti a causa delle avverse condizioni meteo si sono spostati nella galleria Principe di Napoli. Esposti striscioni con la scritta “No al green pass“. Diverse le persone che hanno preso la parola per illustrare le ragioni di un obbligo che, a loro dire, finisce per limitare la libertà personale. Ma dal Coordinamento napoletano questa settimana è partito anche un appello ai vari movimenti ad essere più uniti perché, è stato detto, “solo insieme vinceremo una battaglia che sarà sempre più dura e difficile“. milano trieste greenpass 

Scritto da firedream79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Vellutate light ricette

Depura il tuo corpo con queste ricette: ecco 5 vellutate buonissime anche se light e detox

Tisane dimagranti consigliate

Vuoi dimagrire facilmente? Ecco 10 semplici tisane adatte alle tue esigenze!