in ,

Italia divisa in tre fasce e coprifuoco ovunque, lo scenario deciso dal premier Conte

Divisione Italia tre fasce

I contagi dovuti alla pandemia di Coronavirus non accennano minimamente a diminuire e il governo è costretto a correre quanto prima ai ripari. Nuove strette risultano essenziali se si vuole che la curv dei contagi cali.Divisione Italia tre fasce

Il premier Giuseppe Conte non ha perso tempo e, dopo una lunga analisi insieme al Comitato tecnico scientifico, ha già illustrato alla Camera quali saranno le nuove misure di restrizione in arrivo e che interesseranno tutto il territorio nazionale.

Divisione Italia tre fasce

Nuove misure in arrivoDivisione Italia tre fasce

  • individuazione di tre aree che corrisponderanno a tre scenari di rischio in base ai quali verranno emesse misure via via più restrittive. La prima fascia sarà quella delle regioni che si trovano già nello scenario 4; la seconda fascia sarà quella delle regioni ad alto rischio, ma ancora nello scenario 3; la terza fascia sarà quella di tutte le altre regioni rimanenti escluse dalle prime due fasce.
  • sarà fissato un coprifuoco nazionale che limiterà gli spostamenti delle persone e che scatterà a partire dalle ore serali (si parla delle 21, ma non è escluso che venga prolungato fino alle 22).
  • interruzione della mobilità tra le regioni con elevato numero di contagi, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
  • didattica a distanza per tutte le scuole di secondo grado, rimarranno in classe solo i bambini delle elementari e forse del primo anno di scuola media.
  • chiusura anticipata o totale di alcuni negozi, bar e ristoranti che risultano non essenziali.
  • riduzione della capacità dei trasporti al 50%.Divisione Italia tre fasce
  • chiusura dei centri commerciali nei weekend e nei giorni festivi e pre-festivi, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, alimentari e tabacchi.
  • verranno chiusi tutti i corner per le scommesse e giochi in qualunque posto essi si trovino.
  • arriva uno stop definitivo anche per le mostre e i musei

Divisione Italia in tre fasce

Alla luce della divisione in fasce in base al rischio, da cosa dipende la collocazione nell’una o nell’altra? I fattori da tenere in considerazione sono sicuramente l’indice rt e la trasmissibilità del virus, in relazione anche alla tenuta del sistema sanitario.

Nella prima fascia rientrano tutte quelle regioni con rt superiore a 1,5 e qui saranno applicate le misure più restrittive e diversificate dal resto delle altre regioni. Nella seconda fascia troviamo le regioni con un rt tra l’1,25 e 1,5 e qui le restrizioni saranno leggermente più lievi, ma comunque necessarie. Nela terza fascia rientrano tutte quelle regioni che presentano un rt tra l’1 e l’1,25.

Insomma, si andrà incontro ad un lockdown che è stato definito “soft”, più morbido, ma per conoscere tutti i dettagli del nuovo dpcm bisognerà aspettare la sua approvazione. Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

Cheratina per capelli

I segreti per realizzare a casa il trattamento alla cheratina per capelli

Giulia De Lellis vendetta

Fotografata di nascosto, Giulia De Lellis si vendica e si scaglia contro Damante