in ,

Coronavirus, è ufficiale: i pazienti guariti sviluppano anticorpi

Coronavirus produzione anticorpi

È stata finalmente confermata la notizia che tutti attendevano da tempo: chi si ammala e guarisce dal Covid-19 sviluppa, nel 100% dei casi, anticorpi che lo proteggono da successive ricadute.

Coronavirus produzione anticorpi

A rivelarlo è stato uno studio cinese pubblicato su Nature Medicine: “A 19 giorni dai sintomi – dichiarano gli autori – il 100% dei pazienti esaminati (285) aveva sviluppato le IgG contro Sars-CoV-2. Con livelli diversi, ai quali peraltro non corrispondevano particolari caratteristiche cliniche dei pazienti”

La notizia è stata condivisa su Twitter da Roberto Burioni, e ha rapidamente fatto il giro del web.

Come sempre, noi di SegretoDonna vogliamo svelarvi maggiori dettagli. Coronavirus produzione anticorpi

Coronavirus produzione anticorpi: un meccanismo di difesa tutto naturale

Coronavirus produzione anticorpiGli anticorpi individuati nei pazienti esaminati sono quelli di tipo IgG, e vengono prodotti durante la prima infezione o nel corso dell’esposizione di antigeni estranei. La loro produzione, in un sistema immunitario considerato normale, è sufficiente per prevenire una nuova infezione e offre una protezione a lungo termine contro i microrganismi.

La produzione di anticorpi IgG, infatti, comincia quando termina la produzione di Igm. Questi ultimi si attivano in via immediata quando l’organismo entra a contatto con una nuova infezione o con un antigene estraneo, ma offrono protezione per un periodo breve.

Tra i 3 e i 6 giorni dal contagio, mentre le Igm sono in crescita o hanno raggiunto il massimo della loro produzione, inizia la produzione di IgG.

Per questo, la scoperta di anticorpi deputati alla protezione più duratura rappresenta un grande passo in avanti.

Tanto che Guido Silvestri – alla guida di uno dei laboratori di ricerca più avanzati di Microbiologia e immunologia – ha dichiarato che la notizia è una “megapillola di ottimismo”.

Lo studio cinese, infatti, confermerebbe che “il nostro sistema immunitario monta una risposta anticorpale contro il virus, risposta che con tutta probabilità, basandosi sui precedenti di Sars-1 e Mers oltre che sui modelli animali di infezione da coronavirus, protegge dalla reinfezione o almeno dal ritorno della malattia. Non possiamo sapere quanto dura questa risposta ma i precedenti con virus simili suggeriscono che dovrebbe durare almeno 12-24 mesi” .

Ancora una volta, dunque, contro ogni medicina è il nostro sistema immunitario a rivelarsi il più abile difensore del nostro corpo.

E voi, cari lettori di SegretoDonna, cosa pensate di questa scoperta? Coronavirus produzione anticorpi

Scrivete i vostri commenti e continuate sempre a seguirci per rimanere aggiornati! Coronavirus produzione anticorpi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Autocertificazione congiunti

Autocertificazione Fase 2, bisogna specificare il nome dei congiunti?

audio cash pro audiolibri

Audio Cash Pro: la rivoluzione nel mercato degli audiolibri. Leggerli e venderli non sarà più lo stesso