in , ,

Per gli amanti dei colori e dei sapori: ecco come portare i fiori nel piatto

come mangiare i fiori

Carissime amiche di SegretoDonna, la primavera con i suoi colori e i suoi profumi ci incanta ogni anno. Se pensiamo alla primavera infatti, la prima cosa che ci viene in mente sono i fiori colorati nei prati e poi raccolti con cura per abbellire la nostra casa o i nostri piatti. come mangiare i fiori

Ora vi dirò qualcosa che probabilmente non vi aspetterete: i fiori possono essere anche mangiati.

Ebbene si, oltre ad abbellire ambienti e piatti, alcuni fiori possono essere considerati dei veri e propri alimenti. come mangiare i fiori

Come usare i fiori in cucina come mangiare i fiori

L’aggiunta di fiori al cibo è certamente un bel modo per aggiungere colore e sapore, oltre che a sbizzarrire la nostra fantasia . Ci sono fiori piccanti e altri erbacei, mentre altri sono più floreali e profumati. La gamma è sorprendente.

Spesso vengono utilizzati in insalate, tè, o come guarnizione soprattutto nei dessert, ma l’uso creativo non ha limiti.

I fiori infatti, ispirano anche usi creativi come ad esempio: arrotolare quelli piccanti (come i fiori di erba cipollina) in un impasto fatto a mano, incorporare quelli floreali in gelato fatto in casa, o ancora mettere sottaceto boccioli di fiori (come il nasturzio) per sostituirli ai capperi. Possono anche essere usati per creare uno sciroppo floreale semplicemente da usare in una limonata o cocktail.

Non tutti i fiori possono essere ingeriti

Per quanto possano avere un aspetto amabile, mangiare alcuni fiori potrebbe essere dannoso per la salute. Non abbiate paura, l’importante è adottare alcune precauzioni per consumarli in perfetta sicurezza.

Innanzitutto, bisogna informarsi su quali siano i fiori edibili, magari consultando un libro specializzato. Dopodiché l’ideale sarebbe mangiare fiori coltivati personalmente.

E’ certo che i fiori venduti dai fioristi sono trattati chimicamente quindi non adatti a finire in un piatto, né come ingrediente, né come ornamento. Lo stesso discorso vale per i fiori colti nei giardini pubblici è bene evitarli perché probabilmente anch’essi trattati.

Se non avete voglia di coltivarli in casa, non preoccupatevi, perché si possono trovare in alcuni supermercati. E’ possibile trovare delle vaschette con una selezione di fiori freschi nel reparto di frutta e verdura. Inoltre anche online ci sono diversi siti che vendono una vasta varietà di fiori commestibili.

La parte edibile dei fiori sono i petali: bisogna quindi ricordarsi di rimuovi accuratamente pistilli e gambi. Se per necessità di composizione volete tenere i gambi dei fiori, magari per decorare una torta, è consigliato coprirli con della carta stagnola.

Infine, se soffrite di qualche allergia è consigliato un approccio cauto: iniziate a utilizzare i fiori in cucina per gradi, ma in ogni caso accertatevi prima di non avere allergie pre-esistenti a qualche fiore in particolare.

Ovviamente rimane una scelta personale se mangiarli oppure no, ma è certo è che i fiori eduli sono di gran moda adesso anche solo per le decorazioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Scritto da Julietta Lozano

Fabrizio Corona tentato suicidio

Fabrizio Corona si taglia i polsi, rinchiuso nel reparto di psichiatria

Harry rapporti William

Il Principe William rompe il silenzio e risponde a tono al fratello Harry e alla cognata Meghan