in ,

Coltivare basilico in un vaso: ecco 10 trucchetti per farlo durare più a lungo!

Coltivazione basilico maggiore durata

Se ami il profumo e il gusto del basilico e lo vorresti sempre a portata di mano, non è necessario vivere in campagna o avere un orticello. Se impari come trattarlo, questa pianta potrò durarti e crescere rigogliosa fino a novembre! In che modo? Scopriamolo insieme! Coltivazione basilico maggiore durata

Informazioni base

Il basilico è una pianta di origine antichissima, famosa soprattutto per il suo uso nel pesto alla genovese. Ma in realtà il basilico viene adoperato per miliardi di ricette, se non quasi tutte ed inoltre ha anche un sacco di proprietà curative soprattutto contro il raffreddore. Inoltre, anche il luogo scelto per la coltivazione non è così vincolante, poiché esso può crescere anche tranquillamente sul balcone di casa tua.

Come si pianta

Ovviamente devi avere del terriccio a disposizione, meglio vasi di terracotta o plastica di medie dimensione e posizionate i semi ben distanti tra di loro. Importantissimo è abbondare con l’acqua e non fargli prendere sole diretto, ma comunque mantenerlo sempre all’aperto e alla luce solare. Il periodo perfetto per piantarlo pare essere in primavera, ma anche in estate va bene, l’importante è che abbia terra, acqua e sole.

Come prendersene cura

Il basilico una volta piantato ci metterà davvero pochissimo tempo a germogliare, di norma anche solo una settimana. Il basilico va spesso annaffiato soprattutto se è alle prime fasi di crescita. Meglio farlo al mattino presto, e nel caso ci fosse eccessivamente caldo, rifatelo una seconda volta, verso le 7 di sera. Può succedere che il basilico si ammali, in caso succeda e noti che la pianta tende ad ingiallirsi, vuol dire che hai messo troppo acqua.

Coltivazione basilico maggiore durata

Come risolvere l’ingiallimento Coltivazione basilico maggiore durata

Come già detto sopra, se il vostro basilico tende a diventare giallo vuol dire che avete messo troppa acqua, che per l’appunto causa la peronospora. Per sistemare la situazione si potrebbe usare o del rame, o un macerato di ortica o ancora una semplice miscela di acqua e bicarbonato. Se invece la pianta soffre di parassiti, aggiungere un mix di aglio e pomodoro e nei casi più gravi sapone di Marsiglia e acqua.

Come farlo durare tanto Coltivazione basilico maggiore durata

Devi fare in modo che il terriccio non sia mai secco, e nemmeno bagnato, altrimenti potrebbe marcire. Mai metterlo al vento e se spuntano i primi fiori, toglieteli immediatamente, altrimenti crescerà legnosa. Inoltre una volta staccare le foglie, ricordate di prendere sempre quelle più grandi e che stanno nella sommità. Coltivazione basilico maggiore durata

Continuate a seguirci sempre qui, su: SegretoDonna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Prezzi Istat luglio

Prezzi: Istat, a luglio calo -0,4% su anno, -0,2% su mese

top cheesecake caffè ciok

Idee per te: ecco la ricetta per una cheesecake al caffé sfiziosa e originale