in ,

Bollette, Codacons e movimento contro il caro bollette: subito tavolo con tutte le parti interessate e price cap

Un tavolo con tutte le parti interessate per definire un tetto massimo ai prezzi dell’energia e studiare misure europee di contrasto al caro-bollette. A chiederlo il Codacons e il Movimento nazionale contro il caro bollette luce e gas, che ricorda come sull’emergenza in atto imprese, industrie, commercianti e consumatori siano tutti dalla stessa parte.

Per Francesco Tanasi, giurista e professore universitario, “L’emergenza energia vede per la prima volta unite categorie molto diverse tra loro e spesso in contrapposizione. L’aumento delle bollette danneggia infatti i consumatori così come i negozianti, le attività produttive, gli alberghi, i ristoranti, le industrie ecc. Per tale motivo crediamo indispensabile una sinergia tra tutte le parti interessate e un serio confronto teso a spingere il Governo ad adottare le misure più efficaci per evitare il baratro”.

Bollette Codacons

Speculazioni vanno combattute con misure straordinarie o maxi-rialzi bollette a ottobre: conto rischia di superare i 2.500 euro annui a famiglia nel 2022 Bollette Codacons

“Ad ottobre – prosegue Tanasi – scatteranno infatti nuovi pesanti aumenti delle tariffe di luce e gas, che potrebbero pesare per +241 euro a famiglia solo nell’ultimo trimestre, portando il conto delle bollette a superare i 2.500 euro a nucleo nel 2022. Per evitare la nuova stangata d’autunno è necessario quindi fissare da subito un price cap all’energia come fatto in Francia, impegnando lo Stato a integrare le differenze recuperando le somme necessarie attraverso gli extra-profitti, e l’Europa a combattere in modo più incisivo le speculazioni sulla borsa di Amsterdam”.

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

ilary blasi sexy

Ilary Blasi senza freni: infiamma i social con scatti sempre più sexy, tra foto in topless e fisico mozzafiato al sole

emergenza idrica

In Italia, l’intero sistema “acqua” fa…. “acqua” da tutte le parti