in ,

Alla ricerca della verità: mentre Trump dichiara guerra alla censura, in Italia si grida al complottismo

Attendibilità giornali ufficiali

Tra verità e “complotto”, invenzioni e rumor… quanto le notizie che viaggiano sui social, lontane dai lustrini del mainstreaming, possono essere considerate affidabili?

In un mondo in cui scoop e informazioni viaggiano più veloci della luce, fare selezione è essenziale. Anche se può rivelarsi piuttosto complicato.

La norma comunemente accettata indica i maggiori canali di informazione come fonti attendibili, in grado di trasmettere verità verificate.

Al contrario, siti web, testate di piccola portata e canali televisivi alternativi, non meriterebbero la stessa attenzione, anzi. A questi ultimi viene spesso imputato il reato morale di clickbait e quello ancora più grave di complottismo.

Ma è davvero così? Noi di SegretoDonna abbiamo cercato di fare chiarezza. attendibilità giornali ufficiali

Attendibilità giornali ufficiali: una qualità imprescindibile?

In qualsiasi ambito di indagine, sono le prove a sostegno di una determinata tesi a fare la differenza. E di oggetti di analisi, in questo particolare periodo in cui umori e opinioni sono stati fortemente condizionati dalle notizie, ce ne sono parecchi.

Cerchiamo quindi di ripercorrere l’evolversi della pandemia da Coronavirus.

Attendibilità giornali ufficiali

Coronavirus, Burioni: “In Italia non c’è ancora, niente panico” si legge su “il Fatto Quotidiano” il 29 gennaio 2020. Notizia che potrebbe essere considerata attendibile e verificata, dato che a parlare è un giornale autorevole, che a sua volta cita un noto virologo.

Notizia smentita, dalla stessa fonte, meno di un mese dopo.

Attendibilità giornali ufficiali

 

Il virus, dunque, sembrerebbe essere arrivato in Italia prima della sua “scoperta” ufficiale, e dell’emanazione delle relative disposizioni per limitare il contagio. Categoria a cui appartengono le tanto ambite mascherine.

E, a tale proposito, ecco come si è evoluta la diatriba sulla loro utilità.

Attendibilità giornali ufficiali

“Le mascherine non proteggono dal virus” asseriva inizialmente il già citato Burioni. Ma a oggi cosa dicono le stesse fonti della medesima questione?

Attendibilità giornali ufficiali

Appena due mesi dopo la prima dichiarazione, lo stesso Burioni proclama la necessità di indossare le mascherine. E non per un breve periodo, anzi: “Gireremo con le mascherine per mesi”.

E a proposito delle terapie intensive al collasso, di cui tanto si è parlato:

Attendibilità giornali ufficiali

La notizia pubblicata dal Corriere della Sera risale al 30 marzo 2020. Ma l’autorevole testata giornalistica, scriveva la stessa cosa già nel mese di gennaio 2018.

Attendibilità giornali ufficiali

Ma se la questione delle terapie intensive era già stata sollevata anni fa, perché porla così tanto sotto i riflettori soltanto adesso? E, soprattutto, perché si attribuisce la pubblicazione di fake news solo ai giornali minori, se poi il rischio fake è dietro l’angolo anche per i colossi dell’informazione? attendibilità giornali ufficiali

Ma le testate minori danno fiato al “complottismo”…

Oltre alle fake news, i siti considerati “minori” vengono spesso definiti complottisti.

Ma cos’è, secondo la definizione ufficiale, un complotto? Stando al vocabolario Treccani, il termine indica “Cospirazione, congiura, intrigo ai danni delle autorità costituite o (meno com., e solo in senso estens. e fig.) di persone private”.

Ora, un conto è incitare alla ribellione ai danni di qualcuno, un altro è pensare che le autorità costituite non siano poi così “autorevoli” nel comunicare – o persino elaborare – notizie da cui dipendono vite, abitudini e paure di milioni di persone.

Al giorno d’oggi, nella vita come nel giornalismo, essere una voce fuori dal coro è un problema bello e buono. Le pecore nere non sono mai piaciute, e le loro parole suonano particolarmente scomode se provano a rivelare verità che dovrebbero rimanere nascoste, per fare spazio a consuetudini a cui tutti, passivamente, sono invitati ad adattarsi.

Da qui la “necessità”, per i piani alti, di censurare. Gesto che sta diventando un’abitudine e che comincia a non piacere, e non solo alle persone comuni.

Di recente, infatti, Trump ha dichiarato guerra alla censura sui social. E tutti coloro che l’hanno subita potranno denunciarlo attraverso un apposito sito lanciato dalla Casa Bianca.

E in Italia? In Italia siamo complottisti.

Cari lettori, qual è la vostra opinione in fatto di notizie e fonti autorevoli? attendibilità giornali ufficiali

Scrivete i vostri commenti e continuate a seguirci. attendibilità giornali ufficiali

1 Commento

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Coronavirus non scomparirà

Coronavirus, allarme OMS: “Potrebbe non scomparire mai come l’Hiv”

Come arredare stile minimal

Arredare casa in stile minimal: ecco tutti i consigli su come rendere il tuo ambiente pratico ed elegante al contempo!