in ,

Blue Whale: Suicidarsi per gioco.

Si chiama Blue Whale, il gioco del suicidio, ed è l’ultimo game che spopola sul web.

Il nome prende spunto dalle balene azzurre che quando decidono di morire si arenano sulla spiaggia.

Nato in Russia dalla mente di Philipp Budeikin un 22enne studente di psicologia ha causato oltre 157 morti e si sta espandendo a macchia d’olio in tutto il globo. arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescenti

Portato all’attenzione dei media italiani da un servizio delle Iene.

arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescenti

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescenti
T

Il gioco consiste nell’accettare 50 sfide, che diventano a poco a poco sempre più estreme, fino ad arrivare ad una vera e propria istigazione al suicidio.

I partecipanti sono tutti minorenni tra i 9 e i 16 anni spesso vulnerabili.

Basato su una serie di regole da seguire: prima tra tutte “non dire nulla ai genitori“, ultima suicidarsi facendosi riprendere da un amico come testimonianza della sfida accettata.

 

 

 

 

 

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

 

Il macabro gioco partito dalla Russia ha raggiunto già il Brasile, la Francia, la Spagna, l’Argentina e l’Inghilterra.

Si teme che sia arrivato anche in Italia, dove il suicidio di un ragazzino di Livorno che si è gettato da un grattacielo ricorda molto la sfida finale.

Un gioco on line che impone 50 sfide per 50 giorni.

Si inizia con la modifica del ritmo sonno-veglia, imponendo sveglie alle 4 del mattino, per andare a correre in piena notte o per vedere maratone di film dell’orrore, allo scopo di destabilizzare emotivamente i giocatori.

arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescentiA poco a poco le sfide si fanno più dure, si chiede di uccidere un animale, con tanto di foto che ne testimoni l’esecuzione fino al tagliarsi le vene. Il tutto condito da fotografie dettagliate e postate on line.

Fino ad arrivare all’ultima prova, quando  il controllo sui giocatori è  totale: trovare l’edificio più alto in città, salire sul tetto e lanciarsi nel vuoto, facendosi filmare da un amico.

La chiave del gioco è riuscire a far si che i giocatori si sentano gratificati dal superamento delle prove, così il suo ideatore riesce ad avere il controllo totale delle menti dei ragazzi.
Uscire dal gioco? Impossibile! Secondo il Comitato investigativo russo che si sta occupando del caso Budeikin sa molto bene come raggiungere il suo scopo, e da quando ha cominciato nel 2013 ha perfezionato le sue tecniche. Impone il silenzio assoluto a casa pena ritorsioni sulla famiglia.

 

 

 

 

 

 

 


Le Autorità russe lo hanno arrestato e adesso il 22  dal carcere di San Pietroburgo fa sapere di non avere nessun rimorso per quello che ha fatto.

“Le ho fatte morire, ma erano felici di farlo” ha commentato la mente che ha creato il gioco della Balena Blu: “Ho dato loro tutto quello che non avevano avuto nelle loro vite: calore, comprensione, importanza”.

Non mostra alcun segno di pentimento e anzi stando alle sue ultime dichiarazioni c’è quasi da avere paura: “Non sono pentito di ciò che ho fatto, anzi: un giorno capirete tutti e mi ringrazierete. Ci sono le persone e gli scarti biologici. Io selezionavo gli scarti biologici, quelli più facilmente manipolabili, che avrebbero fatto solo danni a loro stessi e alla società. Li ho spinti al suicidio per purificare la nostra società”.

 

VERSIONE PER I BAMBINI – LE FATE DI FUOCO

Questa versione del “gioco” dell’orrore è solo per i più piccoli.

Nel cartone animato c’è un bimbo che entra in cucina, accende il gas e si trasforma in una fata di fuoco, come le Winx. Vedendo questi cartoni i bimbi sono invogliati a ripetere le stesse azioni. Sui social i bambini, oltre a vedere i cartoni animati della fata di fuoco, trovano anche il foglio delle istruzioni del gioco. “Entra in cucina silenziosamente senza farti notare da nessuno – si legge – altrimenti la magia scomparirà. Accendi il gas e torna a dormire”.arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescenti

Su Facebook e YouTube ci sono diversi post e video sulla versione della Blue whale per i più piccoli. Nei messaggi viene spiegato che ribadito di accendere i fornelli di nascosto dagli adulti, di ripetere qualche parola magica e solo così si potrà diventare una fata di fuoco.

In altri post, invece, i bimbi vengono invitatati ad andare in cucina di notte per accendere il gas senza il fuoco, poi, devono tornare a letto e il giorno dopo si risveglieranno una fatina. I bambini che hanno giocato alla Fata di fuoco sono rimasti gravemente ustionati e feriti.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Un gioco perverso e pericoloso che può rovinare la vita di intere famiglie e uccidere vite innocenti. Un fenomeno silente che piano piano si è fatto strada nell’etere e che speriamo qualcuno possa finalmente chiudere definitivamente e mettere un bel cartello “Game Over”.

 

Per ulteriori aggiornamenti seguiteci su SegretoDonna

arrestato gioco russo suicidio balena blu adolescenti

metodo sensazionale forma 40 anni donna

Restare in forma senza troppi sforzi

Martina Bellani Martola

Martina Bellani, l’ironia in 140 caratteri