in ,

Tutti contro Armine: la modella di Gucci vittima di body shaming

Tutti contro Armine

Tutti parlano di Armine Harutyunyan, la 23 enne scelta come modella da Gucci e considerata tra le 100 modelle più sexy del mondo.

Le sue foto sono ormai ovunque: sui social, accompagnate da insulti e commenti sprezzanti, e su giornali e blog, all’interno dei quali non si fa che discutere della sua bellezza – oggettiva o presunta tale? – e della reazione che il suo aspetto ha suscitato sul pubblico. Tutti contro Armine

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🏓💃🏻💋

Un post condiviso da Armina 🇦🇲 (@deararmine) in data:

Ma chi è Armine e perché si parla tanto di lei?

Vi diciamo tutto noi di SegretoDonna.

Tutti contro Armine: chi è la modella di Gucci vittima di body shaming

In una società che asserisce di volersi liberare dai giudizi, specialmente quelli rivolti all’aspetto fisico delle donne, è bastato che Armine calcasse la passerella una sola volta per fare scoppiare uno scandalo.

E per farla diventare, a tutti gli effetti, una vittima di body shaming.

Armine, a opinione di molti, è brutta. E quindi, stando a quanto asserito da tali spietati giudici, non meritava essere scelta da Gucci per indossare i capolavori di alta moda della maison, figuriamoci di essere considerata tra le 100 modelle più sexy del mondo.

Semplicemente, avrebbe dovuto stare in disparte, lì dove devono rimanere tutte coloro che non rispettano gli inarrivabili – se non grazie alla magia di Photoshop – canoni estetici imposti dai media. E a dirlo non sono solo uomini: anche le stesse donne che urlano al rispetto e all’uguaglianza si sono sentite libere di giudicare Armine e di additarla come mero oggetto di una contorta strategia di marketing.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🍬heading “in the Taxiiiii”

Un post condiviso da Armina 🇦🇲 (@deararmine) in data:

Per invidia, alcune. Del resto, a chi non fa gola la passerella di Gucci? Per cattiveria gratuita le altre.

Ma tutti si sono sentiti in diritto di dire la propria opinione e di riempire la giovane modella di insulti.

E non solo. Tutti contro Armine

Il caso delle foto ritoccate

Qualcuno, un po’ più burlone degli altri leoni da tastiera, ha pensato di spingersi oltre un semplice insulto, ritoccando uno dei suoi scatti. Tutti contro Armine

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ave sunstroke✨2019/summer🌿

Un post condiviso da Armina 🇦🇲 (@deararmine) in data:

La modella ha postato alcune foto che la ritraggono davanti l’Altare della Patria, a Roma, con la mano destra alzata. Posa che fa riferimento all’antico saluto romano Ave Cesare, chiaramente specificato dalla stessa Armine.

Qualcuno, però, ha rimosso la scritta Cesare e diffuso l’immagine, in modo da attribuire alla 23enne – ignara, probabilmente, del significato che tale gesto ha in Italia ancora oggi – l’ideologia collegata a tale posa, che ricorda il saluto fascista.

E voi, care lettrici di SegretoDonna, cosa pensate di lei e della bufera di critiche piovute sul web?

Scrivete i vostri commenti e continuate a seguirci.Tutti contro Armine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Pil Codacons dati drammatici

Pil, Codacons: dati drammatici, calo spesa famiglie e consumi peggiore delle previsioni

Scuola incertezza riapertura blocca consumi

Scuola: incertezza su riaperture blocca consumi di materiale scolastico