in ,

Sicilia: crescono i “Ribelli rompiscatole” per salvare l’isola, nominati oggi 120 referenti locali siciliani

Sicilia crescono Ribelli rompiscatole

PALERMO – Nominati oggi 120 referenti locali dei RIBELLI ROMPISCATOLE. Fondato da una nutrita rappresentanza di cittadini, medici, veterinari, avvocati, ingegneri, commercialisti, commercianti, impiegati, rappresentanti di organizzazioni sociali, nell’unico desiderio comune di vedere la Sicilia rinascere a nuova vita. Sicilia crescono Ribelli rompiscatole

Il Movimento fa riferimento a Francesco Tanasi, giurista, professore universitario e Segretario Nazionale CODACONS, ormai noto in tutta Italia come “ribelle rompiscatole” e da anni impegnato a difendere i diritti dei cittadini.

“Non è più possibile ignorare i problemi dei cittadini siciliani – affermano i promotori – chiediamo azioni concrete in modo da far risollevare la Sicilia dal degrado. Si rende necessario un intervento mirato e veloce. L’immagine che la Sicilia sta offrendo di sé, non rispecchia le vere bellezze e potenzialità dell’Isola, e crea innumerevoli disagi per i cittadini che vi abitano e vi lavorano”.

Il Movimento vuole proseguire con tenacia in questa azione per dare riscatto alla Sicilia sempre dimenticata nonostante le innumerevoli potenzialità in grado di esprimere in molti settori della vita sociale e dell’economia. Sicilia crescono Ribelli rompiscatole

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Elezioni appello consumatori partiti

Elezioni: appello dei consumatori ai partiti: la tutela dei consumatori sia una priorità

Piano nazionale cambiamenti climatici

Dalla Sicilia il Codacons attacca: il piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici è fermo al 2017 e rimane nascosto in un cassetto del Ministero