in ,

IMRF International Migration Review Forum: in diretta su ZOOM il 18 maggio alle ore 16:00 con Scuola Nazionale Ambiente di Movimento Azzurro

scuola nazionale ambiente

Care amiche e amici di SegretoDonna, nel 2022, quasi quattro anni dopo l’adozione del Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare (GCM), si terrà un incontro nel quale governi e parti interessate insieme al sistema delle Nazioni Unite discuteranno dei successi e delle sfide legate all’attuazione di un nuovo quadro di riferimento cooperativo riguardante il tema delle migrazioni umane a livello globale. Il primo International Migration Review Forum IMRF si terrà sotto gli auspici dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, presieduta dal Presidente dell’Assemblea Generale, presso la sede delle Nazioni Unite (ONU), a New York dal 17 al 20 maggio 2022. scuola nazionale ambiente Environmental migrations

A contorno dell’evento si svolgeranno alcuni side events nei quali verranno approfonditi aspetti specifici connessi con il tema “migrazioni”. Di questi, solo uno è gestito da un soggetto italiano: quello promosso dalla Scuola Nazionale Ambiente di Movimento Azzurro. L’incontro organizzato dalla Scuola Nazionale Ambiente di Movimento Azzurro avrà luogo il giorno 18 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 11.00 (ora di New York, 16.00-17.00 ora di Roma). Esperti della Scuola Nazionale Ambiente di Movimento Azzurro e di Missing Children Europe, accompagnati dalla nota giornalista internazionale Vanessa Tomassini, parleranno delle migrazioni legate ai cambiamenti climatici e alle catastrofi ambientali.

I cambiamenti ambientali in atto stanno influenzando in modo significativo la mobilità umana. In diverse parti del pianeta cresce il numero degli sfollati. Lo sfruttamento sconsiderato delle risorse ambientali, il cambiamento climatico, l’accaparramento della terra, l’accaparramento dell’acqua e altri fattori stanno costringendo sempre più famiglie a lasciare le loro case e i loro paesi per sempre alla ricerca di un posto dove vivere dignitosamente. Una serie di politiche che non tengono conto di questa evoluzione stanno causando un numero crescente di migranti illegali. Oggi è essenziale che la migrazione, lo sfollamento e la mobilità siano regolamentati e diventino parte integrante dell’azione per il clima. Environmental migrations

Gli sforzi condotti dalla comunità internazionale con il Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare (GCM) non sono bastati. Ogni anno, decine di milioni di persone continuano a lasciare la propria casa, il proprio paese per sopravvivere e far fronte a difficoltà che non lasciano scelta. Non è più possibile parlare di cambiamenti climatici senza contemporaneamente parlare di migrazione e mobilità.

I flussi migratori sono influenzati anche dai cambiamenti ambientali repentini (come uragani o terremoti). Secondo l’accordo 2015-2030, i governi dovrebbero impegnarsi per essere pronti a fronteggiare tali eventi. E dovrebbero farlo coinvolgendo le parti interessate, inclusi bambini, giovani e migranti, nella progettazione e attuazione di politiche, piani e standard per le migrazioni e la risposta a tali eventi. Purtroppo, molti paesi “sviluppati” mostrano ritardi non ammissibili. Ancora una volta fondamentale il ruolo dei migranti: secondo il programma quadro delle Nazioni Unite sono proprio loro che potrebbero contribuire in modo rilevante alla resilienza delle comunità e delle società: le loro conoscenze, abilità e capacità potrebbero essere utili nella progettazione e nell’attuazione della riduzione del rischio di catastrofi.

Essere preparati a gestire le migrazioni ambientali in modo appropriato ed efficace, sia in caso di cambiamenti a lungo termine che in caso di emergenza, è una responsabilità della quale la maggior parte dei paesi mediterranei sembrano non voler tenere conto (basti pensare che molti di loro non dispongono nemmeno di una piattaforma nazionale per rispondere alle emergenze). E il modo di gestire e (non saper) regolamentare i fenomeni migratori lo dimostrano. Environmental migrations

Agenda

May 18th 2022

Time: 10.00 (New York)   16.00 (Rome)

 

5 minutes Opening Remarks

C.Alessandro Mauceri, Segretario Generale Scuola Nazionale Ambiente di Movimento Azzurro

30 minutes

 

Panel discussion

·       C.Alessandro Mauceri

·       Syed Hussain Missing Children Europe

·       Vanessa Tomassini International Journalist

Moderator: C.Alessandro Mauceri

5 minutes Discussion / Q&A
5 minutes Closing Remarks

Angelo Messina, Director Scuola Nazionale Ambiente M.A.

 

Exact time for the event

ZOOM platform

C.A. Mauceri ti sta invitando a una riunione pianificata in Zoom.

Argomento: IMRF SCUOLA NAZIONALE AMBIENTE

Ora: 18 mag 2022 04:00 PM Roma

 

Entra nella riunione in Zoom:

https://zoom.us/j/98271865479?pwd=SzlSZkdjRE1WNHNydUFvVHlycStqUT09

ID riunione: 982 7186 5479

Passcode: cars28

 

 

Scritto da firedream79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Francesca Tuscano

Genova, Francesca Tuscano morì a 32 anni dopo il vaccino AstraZeneca: la sua vita per lo Stato vale poco più di 70mila euro

Sicilia buoni pasto

Buoni pasto, Codacons e CEDDIP: sono diritto acquisito dei lavoratori, pronti a class action e denunce contro esercenti che li rifiuteranno