in ,

Scrubs corpo fai da te: come realizzarlo usando prodotti da scarto

Scrub corpo prodotti scarto

State provando in tutti i modi ad avere una pelle morbida, lisca e levigata? Mettete quintali di creme ma pare che il problema rimanga? La migliore soluzione è lo scrub corpo! Non solo perché elimina i peli incarniti ma anche i problemi legati alla ritenzione idrica.  Ecco come preparare il migliore scrub corpo. Scrub corpo prodotti scarto

Il caffè Scrub corpo prodotti scarto

Se ci pensate, ogni giorno beviamo un caffè… quanto ne consumiamo a fine mese? Se invece di buttare i fondi del caffè usato, lo si racimolasse nel tempo, potrebbero diventare molto utili. Ecco la ricetta naturale che ti proponiamo.

La ricetta naturale

Quello che devi fare, al fine di ottenere una pelle priva di peli incarniti e senza ritenzione idrica (e quindi cellulite) devi unire i fondi del caffè di una macchinetta o della tua MOKA, insieme ad un po’ di zucchero di canna, poi un buon olio per massaggi, meglio se di Argan o di mandorle, e un cucchiaino di cannella. Mescolate il composto per bene e se vi sembra troppo liquido aggiungete ancora dello zucchero o del caffè, viceversa allora aggiungete altro olio. È un composto che a differenza dello scrub naturale sale e olio (efficace anch’esso) va applicato su pelle asciutta. Se strofinate bene e con cura non solo stimolerete un’azione antiossidante ma anche di luminosità.

Il benessere delle gambe Scrub corpo prodotti scarto

Scrub corpo prodotti scarto

Una cosa importante è la doccia a fine trattamento., che deve essere tiepida, così da sciogliere il sebo in eccesso, ma avere la capacità di idratare ugualmente. Inoltre, potete fare l’alternanza di acqua fredda e poi calda, per una decina di volte. Un ottimo modo per favorire il micro-circolo e alleggerire le gambe stanche o gonfie, dallo stare troppo tempo sedute o alzate. Se volete potete sostituire l’olio di mandorle o di Argan con quello di cocco, non solo per il profumo buonissimo ma anche perché ben si abbina al miele, qualora vogliate aggiungere anche quello, dalle caratteristiche lenitive.

Alcune accortezze in più

Gli scrub vanno fatti in maniera circolare e partendo dal basso verso l’alto, insistendo nei punti più critici. Il massaggio deve durare minimo 15 minuti e se volete potete anche farlo stare un po’ in posa, ma potrebbe pizzicare un po’. Se fatto con regolarità e, circa due volte a settimana, noterete subito i miglioramenti. Se nel fare il composto vi resta troppo prodotto, non buttatelo. Ma conservatelo in un barattolo ermetico e mettetelo in frigo, avrà una durata di circa una settimana.

Scrub corpo prodotti scarto

Continuate a seguirci sempre qui, su: SegretoDonna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Istat calo vendite

Istat: -10,5% vendite al dettaglio Aprile, Codacons: è caporetto commercio

Coronavirus sindrome capanna

La Sindrome della Capanna: “dopo il Lockdown, molte persone non escono più di casa”. Le parole degli esperti!