in ,

Soffri di psoriasi? Ecco le cure alternative che più funzionano

Psoriasi cure alternative

La psoriasi è una patologia flogistica della pelle a carattere cronico-recidivante che nella maggior parte dei casi richiede trattamenti farmacologici di lungo periodo, e che qualche volta possono essere sovraccaricati da effetti collaterali o altre patologie associate.
I pazienti devono evitare l’autoprescrizione, parlandone anzi con il dermatologo in modo da preferire il trattamento più adatto nella loro specifica condizione. Psoriasi cure alternative

L’aloe Psoriasi cure alternative

Tra i rimedi alternativi più conosciuti e più utilizzati nella terapia della psoriasi ricordiamo l’aloe vera che grazie alle proprietà lenitive e antinfiammatorie, è in grado di determinare una riduzione delle manifestazioni psoriasiche (82,8%). La pianta di aloe vera contiene un cristallo gelatinoso dalle proprietà soporifere, antinfiammatorie ed emollienti. Questo ingrediente della natura affretta il recupero di ferite, scottature e altri problemi cutanei che deteriorano la nostra bellezza. Come se non bastasse, riduce la desquamazione e l’arrossamento.

Gli oli Psoriasi cure alternative

Altri rimedi sono: l’olio di macadamia o di jojoba o di mandorle dolci, oleaginosi con proprietà emollienti, difensive.
I prodotti oleaginosi in genere lodano proprietà nutritive se applicati nel luogo e conferiscono elasticità alla pelle, proteggendo la pelle dall’attacco dei radicali liberi. Gli oli sono una fonte naturale di acidi grassi essenziali e antiossidanti utili per migliorare l’aspetto della pelle. Le loro proprietà riducono l’eccesso di secchezza, facilitandone la rimozione delle cellule morte e quietano il prurito. Si tratta dei prodotti più suggeriti quando la psoriasi rovina il cuoio capelluto.

L’ananas

Anche l’Ananas risulta essere un prodotto naturale efficace contro la psoriasi. Ciò è dovuto alla presenza della bromelina, un enzima proteolitico che promuove l’attività antinfiammatoria. La bromelina inibisce la produzione di prostaglandine e trombossani, mediatori del dolore e ne promuove la riepitelizzazione.

L’avena

Se aggiungete la farina d’avena a cinque litri di acqua bollente, facendola bollire per bene e poi la aggiungete all’acqua della vostra vasca da bagno, è assicurato la diminuzione dei sintomi nelle zone più danneggiate. Importante fare agire l’avena per almeno un quarto d’ora, per poi risciacquare.Psoriasi cure alternative

Continuate a seguirci sempre qui, su: Segreto Donna!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Karl Langerfeld Chanel

Chanel: sfilata d’addio al suo stilista Karl Lagerfeld

Manciata sale nello shampoo

La svolta del sale grosso: un pugno nello shampoo e scopri cosa succede