in ,

Chiara Conte DancingViolinist: la capacità di essere multitasking e vivere di musica

Qualche giorno fa su Facebook girava un video pubblicato da Fanpage che ritraeva la particolarissima esibizione di una ragazza che suonava Despacito, la super hit del momento, cosa c’è di strano vi chiederete… Intervista Chiara Conte DancingViolinist 

Beh, era suonata con un violino! uno degli strumenti classici per antonomasia non è mai stato così attuale.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

E non è tutto, la ragazza in questione mentre suonava riusciva anche a ballare. Insomma una vera artista multitasking. Noi di SegretoDonna non abbiamo resistito e siamo riusciti a farle qualche domanda per conoscere meglio il suo personaggio che si sta facendo conoscere sempre di più attraverso il web.

Vediamo un po’ chi è Chiara Conte DancingViolinist…

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

 

Intervista Chiara Conte DancingViolinistParlaci un po’ di te…

Chiara nasce a Brindisi nel 1988 in un caldissimo giorno di agosto..il primo per esattezza! A soli 2 anni si avvicina al mondo della musica, ascoltando la radio nel suo “cesto” si mise a cantare con perfette parole “malafemmina” di Claudio Villa! … ebbe… figli d’arte si nasce!! Il padre, un musicista e cantante, appena possibile la porta con se ai primi matrimoni a cantare.

Da lì in poi Chiara vive di musica e ballo, finché, all’età di 17 anni, scopre la vocazione per uno strumento molto strano per un adolescente: il violino.. e da allora sono inseparabili!

Nel corso dei suoi anni l’amore per la musica cresce sempre più, tanto da iniziare a studiare canto con il Maestro Mario Rosini.

Diplomatasi nel 2006 al Liceo Linguistico studia un anno presso l’Accademia Musicale Preparazione Jazz. Successivamente sostiene l’esame di ammissione presso il Conservatorio “G.Paisiello” di Taranto con i maestri Mario Rosini (Jazzista e finalista a Sanremo con il Brano “Sei la vita mia”) e Nicola Locritani (Direttore D’Orchestra).

Negli anni Chiara ha partecipato a varie manifestazioni importanti, tra i quali le finali di “SanremoRock” nel 2004, il festival “Albano canta Modugno” nel 2008, nello stesso anno partecipò alle selezioni nazionali di veline programma in onda su canale5.

Ha avuto accesso anche alle semifinali di X-factor arrivando tra i 90 finalisti(erano in 80mila) ed infine le finali del “Premio Mia Martini” nel 2010.

All’attivo ha anche un brano: “Il coraggio di Amare” (testi e musiche Chiara Conte). Ha frequentato 8 anni di conservatorio indirizzo Canto Jazz presso il Conservatorio “G.Paisiello” di Taranto.

Il 27 ottobre 2014 si è laureata con 102 centesimi al medesimo conservatorio in DISCIPLINE MUSICALI-CANTO JAZZ; inoltre ha frequentato studi violinistici presso il Maestro Angelo Ciura, celeberrimo e illustre violinista, Pamela Rosato e Antonella Cavallo.

Ha suonato per la durata di quasi 10 anni nei top club della Puglia, accanto ai migliori dj del panorama pugliese e non.

Nel 2013 fa un tour di matrimoni in Germania a Francoforte con il suo gruppo con la quale fa attualmente i matrimoni.

Dopo la laurea Insegna privatamente solfeggio, teoria musicale, canto moderno e jazz.

Attualmente si dedica ai matrimoni come cantante e violinista, specializzandosi nell’organizzazione musicale di essi.

 

Qual era il tuo sogno da bambina?

La mia massima aspirazione è sempre stata quella di diventare un’artista tutto tondo


 

Come ti sei avvicinata al mondo della musica e della danza?  come e quando sono nate queste tue passioni?

Sin da piccola ho sempre cantato e ballato.

A 3 anni mio papà, cantante e musicista, mi ha “catapultata” su di un palco.

A 5 ho iniziato a frequentare varie scuole di Danza.. il vero “avvicinamento” alla musica, come dicevo prima lo devo al mio papà …non smetterò di ringraziarlo perché se oggi faccio questo è grazie a lui…

 

Queste due forme d’arte sono anche un modo per veicolare qualcosa che hai dentro?

Certamente, Quello che faccio rispecchia a pieno il mio carattere, la mia anima.. anche se , non nego, che talvolta serve a “vincere” parte della  mia timidezza.

 

Com’è nata l’idea di dare un tocco pop a uno strumento classico come il violino?

In realtà è stata una naturale evoluzione, è venuta da se… è il connubio dei miei vari modi di essere “artista”

 

Hai un gesto scaramantico che fai prima di una tua esibizione?

Si. Baciare il riccio del mio violino; prima e dopo ogni esecuzione.

Intervista Chiara Conte DancingViolinist

 

C’è un artista che ti piace particolarmente e a cui ti ispiri?

Sono talmente vari che non saprei darvi una risposta esaudiente…

Diciamo che Chiara Conte è una sorta di MELTING POT di generi, studi ed esperienze.

 

Una canzone che ti ricorda un evento particolare della tua vita?

Ogni periodo della mia vita ha una propria colonna sonora.

Fatemi avere l’indirizzo che vi mando il disco. 🙂

 

Pensi che sia ancora possibile al giorno d’oggi riuscire a vivere solo di musica?

Bè io ne sono la prova. Come dico sempre…volere è potere.

 

Come si è evoluto secondo te il ruolo della donna nell’ ambito del tuo lavoro?

Il ruolo della donna si è evoluto a prescindere dal mio lavoro in ogni aspetto della società in cui viviamo. È una delle più grandi conquiste dell’umanità e pensare che rispetto alla storia dell’ uomo il Vero passo in avanti è stato fatto solo 70 anni fa.

 

Il tuo personaggio si sta diffondendo grazie al web, quali sono i vantaggi e gli svantaggi in questo metodo di diffusione?

Il vantaggio del web senza ombra di dubbio è la visibilità che nessun altro mezzo d’informazione riesce a darti..

Gli aspetti negativi, almeno per il momento, hanno poca rilevanza.

 

Cosa stai preparando in questo periodo, quali sono i tuoi progetti?

Eventi, matrimoni, piazze, trasferte. Ricevo  chiamate da ogni città d’Italia e non solo: Germania, Francia, Portogallo, Messico, Colombia  e … che dire.. una vita con la valigia pronta 😉

 

Cosa significa per te essere una donna vera?

Tutto….

Il mio obiettivo è quello di essere una donna a 360°,non solo nel lavoro.

Per essere una Vera Donna bisogna essere una buona Moglie, Figlia, Mamma e sapersi adeguare a tutte le situazioni che la vita riserva.

 

Vuoi regalarci una tua perla? Un aforisma o una frase che rispecchi?

Una frase che tengo nel cuore e che rispecchia al massimo la mia personalità è questa:

La bellezza che vivo è nel suono della mia voce e del mio violino, in quel lirismo che l’aria piega, disegnando grandi dalie. La bellezza che cerco è dove tutto finisce, in quell’inizio all’inverso, dove l’umano scompare.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Chiara è l’esempio di come nella vita tutti possiamo essere ciò che desideriamo, basta tanto impegno e qualche sacrificio. La musica e l’arte in generale sono i veri motori che rendono la vita migliore e riuscire a vivere di questo è una capacità ineguagliabile.

Se vi è piaciuta l’intervista di Chiara potete continuare a seguirla qui.

 

Gloria C. F. Vincenti

metodi contraccettivi antichi

Contraccezione: i metodi più assurdi nella storia dell’uomo

scomparsa Laura Biagiotti morta

Addio a Laura Biagiotti, scomparsa un’icona del made in Italy