in ,

Dietro le maschere: i volti delle emozioni

“Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”

(Luigi Pirandello)

maschere bugie emozioni sofferenza
maschere bugie emozioni sofferenzaCome già scriveva Pirandello, nella prima metà del Novecento, è più facile trovare maschere che volti. E’ una tendenza sempre più consolidata quella di celare le nostre emozioni.

Teniamo tutto chiuso in degli scrigni e difficilmente facciamo trapelare qualcosa.

Nascondiamo le nostre fragilità, paure, vergogne, angosce. Guai ad aprire lo scrigno… verrebbe tutto fuori in un solo istante e con grande violenza. dietro-le-maschere-volti-delle-emozioni

 

[ad id=”43″]

Questa abitudine è malsana però. Come una pentola sul fuoco col coperchio… bolle bolle e poi scoppia… così anche noi a lungo andare ad un certo punto rischiamo di scoppiare!

E’ importante imparare a sentire e gestire le proprie emozioni.

E’ importante aiutare i nostri figli  a riflettere su quel turbinio di emozioni che si agitano dentro il petto, lo stomaco e la gola, a farle uscire e dare loro un nome e un significato.

E’ importante aiutarli a non soffocare tutto dentro. A non nasconderle sotto un tappeto.

Sempre più ragazzi smettono di sentire: hanno paura di guardarsi dentro e non sanno come si fa. Si bloccano e vanno in confusione.

Claude Steiner parla di competenza emotiva. Cosa vuol dire?

  • comprendere le proprie emozioni
  • ascoltare e sentire le emozioni degli altri
  • esprimere le proprie emozioni in modo produttivo

Le persone emotivamente competenti, che quindi riescono a gestire le proprie emozioni, hanno un maggiore potere personale ed una migliore qualità di vita: hanno migliori relazioni affettive, svolgono più facilmente lavori in cooperazione e hanno un aumentato senso di comunità (Steiner, 1999).

[ad id=”43″]

I laboratori artistici esperienziali…

Offrono spazi di ascolto e di condivisione, di crescita e di gioco. Permettono di acquisire una maggiore conoscenza e consapevolezza delle proprie emozioni: imparare a gestirle in modo costruttivo per vivere in modo più sereno ed equilibrato.

L’attività artistica offre l’opportunità di comunicare con maggiore facilità emozioni che difficilmente possono essere tradotte in parole. mamaschere bugie emozioni sofferenzaschere bugie emozioni sofferenza

Sviluppare una capacità creativa, inoltre, accresce l’autostima e permette di trovare nuovi modi di risolvere i problemi. Crescendo in un gruppo eterogeneo e stimolante, si sviluppa l’empatia: la capacità di mettersi nei panni dell’altro. Competenza non innata che va acquisita.

Oggi diventa fondamentale un’educazione emotiva per i nostri figli. Presi dai mille impegni e dalla frenesia della vita – ogni pausa viene riempita dalla televisione e dalla tecnologia- li priviamo di quegli spazi di riflessione interiore. Diventa necessario ridare il tempo ai nostri figli di annoiarsi e di focalizzare la loro attenzione su pensieri e sentimenti:  per diventare degli adulti emotivamente preparati. Alla base di una società sana, infatti, è importante dare un nome al proprio sentire e riuscire a comunicare i propri stati d’animo agli altri.   maschere bugie emozioni sofferenza 

Per informazioni o per prenotazioni chiamare al 389 0595524 o inviare una e-mail: scarabocchiando.emozioni@gmail.com

Visita il sito http://www.scarabocchiando.eu/

maschere bugie emozioni sofferenza

Antonella Tomaselli blogger fashion traveller

Antonella Tomaselli blogger fashion traveller si racconta a SegretoDonna

Federica Maneli scrittrice abusiva

Federica Maneli: “scrivo da quando ho imparato a farlo”