in ,

Voglie in gravidanza: questione fisiologica o mentale?

Le tanto temute voglie hanno davvero un fondamento scientifico?

Esistono future mamme che sentono l’obbligo morale di assaggiare qualsiasi cosa commestibile passi loro sotto gli occhi. E persone che le circondano che, invece, hanno paura di nominare alimenti e bevande per paura che possano suscitare l’insorgere di una voglia.

Voglie esistono davvero

Ma le voglie – e la relativa comparsa di macchie – hanno davvero un fondamento scientifico? O sono tutta una questione mentale e ormonale?

Facciamo chiarezza. Voglie esistono davvero

Voglie esistono davvero?

Le voglie non hanno alcun fondamento scientifico e non esiste alcuna correlazione tra queste e la comparsa di eventuali macchie sulla pelle del bambino.

In parole semplici, se improvvisamente si sente l’impeto di mangiare un determinato alimento ma questo non viene soddisfatto, non vi sarà alcuna ripercussione a livello cutaneo.

Ma allora, perché le future mamme ogni tanto hanno bisogno di un pezzetto di cioccolata, di fragole o di patatine?

Voglie esistono davvero

A giocare un ruolo importante in tal senso sono, innanzitutto, gli ormoni. In gravidanza il metabolismo subisce diversi cambiamenti e questo rende necessario l’apporto di alcuni nutrienti, tra cui i carboidrati.

È l’organismo stesso a richiedere dunque che vengano assunti più zuccheri, e di conseguenza il cervello mette in atto alcune strategie per far sì che la futura mamma se ne renda conto.

Da tenere presente è poi anche la componente psicologica. Ogni donna in dolce attesa attraversa diverse fasi emotive, ed è normale che spesso e volentieri senta il bisogno di sentirsi coccolata o di coccolarsi.

Le “voglie” sono uno dei tanti piccoli stratagemmi per richiedere affetto e attenzioniVoglie esistono davvero

È necessario soddisfare le voglie?

Come già asserito, una voglia non soddisfatta non sarà causa dell’insorgere di macchie di nessun tipo.

Ma se assumere un determinato cibo può aiutare a migliorare l’umore della futura mamma e a farla sentire coccolata, non c’è nulla di male nel concedersi qualche piccolo sfizio ogni tanto.

Voglie esistono davvero

Ai limiti del possibile, ovviamente. Non bisogna infatti esagerare con le quantità – anche l’idea del “mangiare per due”, così come quella delle voglie, è una credenza popolare – ed è necessario evitare i cibi che possono fare male alla mamma e alla creatura che porta in grembo.

Quindi, se sei a rischio toxoplasmosi fai attenzione ai salumi. Ricorda poi di non assumere per nessun motivo formaggi freschi e carni crude o poco cotte e che la stessa regola vale per le uova, anche all’interno dei dolci.

Hai mai avuto voglie in gravidanza?Voglie esistono davvero

Scrivi i tuoi commenti e continua a seguirci su SegretoDonnaVoglie esistono davvero

Carmela Palatucci

Carmela Palatucci: “Ci si può innamorare migliaia di volte, ma l’appartenenza è un’altra cosa”

Costantino Vitagliano tronista

Uomini & Donne, il ritorno di Costantino Vitagliano: “Sono in cerca dell’anima gemella”