in ,

Sara e Ginger: quando un viaggio ti cambia la vita!

ginger

Chi ha avuto il privilegio di condividere la propria vita con un cane, saprà che la qualità di amore che i nostri compagni a quattro zampe sono in grado di esprimere, senza parole, è un esempio che noi  uomini non siamo in grado di eguagliare. storie cani salvati

Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti fermati; un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido, se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo.

Sono tante le storie che raccontano dell’amore incondizionato dei nostri amici a quattro zampe. Quella di Sara Ortin Leon e Ginger è sicuramente una di queste.

Nel 2015 Sara fece un viaggio da Barcellona allo Zambia per fare alcune ricerche sugli scimpanzé, per scrivere la sua tesi universitaria. storie cani salvati

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

sara leon

 

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

La storia di Sara e Ginger

Sara Ortin Leon, giovane donna spagnola, durante un viaggio in Zambia conobbe nel rifugio dove si trovava per fare ricerche sugli scimpanzé, per la sua tesi, il cane Ginger. La convivenza nei giorni passati insieme è stata da subito basata su una “vita insieme“. Infatti, racconta Sara: “Ginger mi seguiva ovunque, dormivano insieme…”

Ma finita la ricerca, arrivò il momento di tornare a Barcellona. In quel momento, la ragazza decise di non portare con sé Ginger ma, una volta tornata in Spagna, la nostalgia ed il desiderio di stare con lei era sempre più forte, tanto da spingerla a tornare in Zambia.

Il desiderio si fece così grande da spingere Sara a ritornare in Sud Africa per prendere Ginger e portarla a casa con sé. La cagnolina, però, non si trovava più nel rifugio, ma era stata mandata in una miniera per fare la guardia contro i ladri. La giovane studentessa, non ha esitato ad andarla a prendere e da quel momento sono inseparabili.

I due, infatti, viaggiano per il mondo insieme!

ginger
Tra di loro è stato un colpo di fulmine: “Mi sono affezionata a lei nel momento in cui l’ho incontrata, mi ricordava uno dei cani che avevo in casa mia”, racconta Sara.

Sicuramente, all’inizio, non sarà stato semplice, infatti, aggiunge: “All’inizio il cane era spaventato e si nascondeva sempre ma adesso parte con me con entusiasmo. E’ la mia compagna di avventure, a parte viaggiare, giochiamo e facciamo lunghe passeggiate insieme.”

Un rapporto speciale, il loro, che merita di essere raccontato. Infatti, è la stessa ragazza a condividere sui diversi Social la loro storia e le foto che li ritraggono insieme in giro per il mondo.

ginger

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Sara afferma: «In Africa il 99% della gente odia i cani, e spesso tirano pietre contro di loro o li prendono a calci. Anche per questo ho deciso di portare Ginger con me nelle scuole del posto, per far capire ai bambini che i cani  meritano di essere amati».

Una storia bellissima, quella di Sara e Ginger, che vorrei sintetizzare con un famosissimo aforisma:

Chi non ha avuto un cane non sa cosa significhi essere amato.
(A. Schopenhauer)

Continuate a seguirci qui su SegretoDonnastorie cani salvati storie cani salvati 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Vanessa Emmanuele

Scritto da Vanessa Emmanuele

occhiaie

Occhiaie: ecco i “trucchi della nonna” per eliminarle definitivamente

nuova fiamma francesco monte

Isola dei Famosi: Francesco Monte ha una nuova fiamma