in ,

T2 – Trainspotting 2: manca poco all’uscita del sequel più atteso

https://www.segretodonna.com/wordpress/wp-content/uploads/2017/02/Trainspotting2Poster.png

 

Vent’anni. Sono trascorsi vent’anni dalla data di uscita del capolavoro cult di Danny Boyle “Trainspotting”. Ma l’attesa è finalmente terminata: la Sony ha fissato la data di uscita di T2 – Trainspotting 2 nelle sale italiane per il 23 febbraio. Trainspotting 2 recensione Trainspotting 2 recensione Trainspotting 2 recensione

[ad id=”43″]

T2 – Trainspotting 2

In 20 anni molte cose sono cambiate, ma alcune sono rimaste le stesse. Mark Renton (Ewan McGregor) torna all’unico posto che da sempre chiama casa.

Lì ritroverà i suoi amici d’un tempo, Spud (Ewen Bremner), Sick Boy (Jonny Lee Miller), e Begbie (Robert Carlyle).

Ma ad attenderlo ci saranno anche altre vecchie conoscenze: il dolore, la perdita, la gioia, la vendetta, l’odio, l’amicizia, l’amore, il desiderio, la paura, il rimpianto, l’eroina, l’autodistruzione e la minaccia di morte.

Sono tutti in fila per dargli il benvenuto, pronti a dare inizio ad un nuovo capitolo.

 

trainspotting 2 foto

 

Porno – il romanzo sequel

La sceneggiatura di Trainspotting 2 è basata sul romanzo sequel di Trainspotting dello scrittore Irvine Welsh dal titolo Porno.

Ma il regista Danny Boyle precisa che non ha voluto utilizzare il titolo originale del suo sequel perché il film sarà un adattamento molto libero del materiale di base.

La sinossi ufficiale del libro:

Dopo dieci anni passati a Londra, ormai agli sgoccioli della sua giovinezza, Sick Boy decide di tornare a Edimburgo. Dopo aver clamorosamente fallito come truffatore, sfruttatore di prostitute, marito, padre e uomo d’affari, ecco affacciarsi quella che sembra essere, finalmente, la grande occasione, quella che gli cambierà la vita: l’industria dei film porno. Ma per gettarsi nell’impresa ha bisogno di compagni. E chi meglio di Renton, Spud e Begbie? Eccoli allora riuniti, i protagonisti di “Trainspotting”: Renton, il più mite; Begbie, se possibile ancora più psicopatico e sbandato; Spud, stramaledettamente perso nella droga.

[ad id=”43″]
[ad id=”43″]

Recensioni

Le prime recensioni di T2 sono positive, specie quelle britanniche, anche se non entusiaste: ma visto l’alto rischio, l’operazione può dirsi riuscita.

Peter Bradshaw per il The Guardian scrive:
“T2 Trainspotting è tutto quello che speravo – spaventoso, divertente, disperatamente triste, con più di un guizzo visivo. […] Una scabrosa e brutale commedia nera sulla delusione degli uomini di mezza età e la paura della morte. […] È un po’ troppo lungo e scade un po’ nel sentimentalismo, nella commedia grassa e nell’auto-celebrazione. Ma ha la stessa vibrante energia, lo stesso pessimismo ribelle, e non c’è niente in giro così”
Chris Hunneysett per il Mirror:
“Avendo dato tempo al materiale di cuocersi lentamente, il regista Danny Boyle cucina un altro incredibile cocktail di tossicodipendenza, violenza e prostituzione. Nonostante tutte le droghe consumate sullo schermo, la forza dell’alchimia tra gli attori è ciò che rende questo film una dose di puro cinema. […] Boyle ha creato una corrosiva storia di longevità, lealtà e amicizia, un lungo e difficile sguardo a cosa succede quando la festa finisce per alcuni ma non per gli altri. […] Prendete un bel respiro. Scegliete il cinema. Scegliete la prima classe. Scegliete Trainspotting 2”.
[ad id=”43″]
Sono tornati…

A noi non resta che attendere l’uscita della pellicola nelle sale…l’appuntamento è il 23 febbraio al cinema!

 

Spero che questo nuovo articolo sia stato di vostro gradimento. Continuate a seguirci qui su SegretoDonna.

J.B.

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da Jessica Biondo

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Make-up olografico, per un salto nel futuro

San Valentino: la festa più "odiata" dagli innamorati... forse

San Valentino: la festa più “odiata” dagli innamorati… forse