in ,

Francesco Tanasi Professore dell’Università San Raffaele Roma riconfermato nel nuovo Comitato Etico Catania 1 del Policlinico 

Tanasi riconfermato Comitato Etico Catania Policlinico

francesco tanasiIl Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico “G. Rodolico -S. Marco”   Gaetano Sirna, ha riconfermato  il professore  Francesco Tanasi,  docente di Diritto pubblico  dell’ Università San Raffaele Roma, componente del nuovo Comitato Etico Catania 1.  Tanasi riconfermato Comitato Etico Catania Policlinico 

Il Comitato è competente per le sperimentazioni cliniche del “Policlinico, dell’Azienda Sanitaria provinciale di Ragusa e dell’Azienda Ospedaliera per l’emergenza “Cannizzaro” di Catania. Tanasi riconfermato Comitato Etico Catania Policlinico 

Il comitato è un organismo indipendente composto secondo criteri di interdisciplinarità, i cui compiti sono la tutela dei diritti, della dignità, dell’integrità e del benessere delle persone coinvolte nella ricerca clinica tramite la pianificazione ed esecuzione delle sperimentazioni e la formulazione di pareri in relazione a questioni etiche connesse con le attività scientifiche e assistenziali.
Tanasi, che ricopre la carica di Segretario Nazionale del Codacons è da sempre in campo a denunciare abusi e soprusi o diritti calpestati, e ha legato da oltre trent’anni il proprio nome al successo di numerosissime battaglie legali, in difesa dei consumatori e a tutela dell’ambiente. Tanasi  è  impegnato in molte iniziative aventi ad oggetto la tutela della salute, degli interessi economici di consumatori e utenti, della sicurezza e della qualità di prodotti e servizi.
Cosa ne pensate? Seguiteci su SegretoDonna.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Donne imprenditrici nel mondo

Il potere ora può e deve anche essere di colore ROSA…Le donne devono solo credere in se stesse

scontro al GF Vip

GF Vip – Il difficile scontro tra Maria Teresa Ruta e i suoi amici “vipponi”