in ,

10 cose che non sai sullo Squalo

squalo pericolo italia

Care amiche di SegretoDonna ecco per voi un’altra pillola di scienza con 10 curiosità su uno dei predatori marini più affascinanti e temuti in assoluto: lo squalo. squalo pericolo italia
Protagonista di film, di libri e di leggende, è descritto perlopiù come un animale feroce, pericolosissimo per l’uomo. Se tutti siamo pronti a schizzare fuori dall’acqua alla vista di una pinna sospetta, è anche vero che molti sanno poco o niente delle caratteristiche fisiche, come vivano e quale sia l’effettivo pericolo che questi animali rappresentano per l’uomo.

Negli ultimi anni la presenza del famelico pesce è sempre più frequente. L’ultimo caso in Croazia, dove di fronte al resort di Makarska, popolare meta turistica, è stata vista la sagoma inconfondibile di uno squalo Mako di quattro metri.

squalo estinzione

Sono animali, estremamente attivi, agili e resistenti nuotatori; alcune specie compiono lunghe migrazioni, percorrendo molte centinaia di chilometri in cerca di cibo con una velocità da 50 a 70 Km orari. Vivono da 20 a 30 anni. Forse vi stupirete, ma gli squali sono più antichi dei dinosauri, di circa 200 milioni di anni.

1. Scheletro cartilagineo squalo pericolo italia

Gli squali hanno uno scheletro fatto di cartilagine, tessuto molto più leggero e flessibile di quello osseo. Anche noi possediamo cartilagine, nella parte della cavità nasale, uditiva e nelle articolazioni delle ossa. scheletro cartilagineo squaliLa natura cartilaginea dello scheletro non è indice di primitività, ma un adattamento secondario. Praticamente questi pesci hanno mantenuto questo tipo di scheletro in quanto il sostegno del corpo è possibile, in acqua, anche senza la presenza di uno scheletro più robusto in osso.

2. Corpo idrodinamico

Hanno forma del corpo idrodinamica, affusolata con 4 grosse pinne pari (2 pettorali e 2 pelviche) e 3 pinne impari, caudale, anale e dorsale che è quella che emerge dall’acqua. La pinna caudale in genere presenta due rami asimmetrici di cui quello superiore è più sviluppato. squalo pericolo italia squalo pericolo italia

3. Bocca

Bocca ventrale, cioè non all’estremità anteriore, ma sotto il capo. Tutti gli squali sono carnivori; alcuni come lo squalo balena sono filtratori e si nutrono di plancton e piccoli pesci, altri, come il grande squalo bianco predano grandi pesci, tartarughe, mammiferi marini, e ci sono altri squali che vivono nei fondali e si nutrono di molluschi e crostacei. squalo dentiDentro la bocca si trovano più file di denti che sono ad accrescimento continuo, nel senso che se cadono o si spezzano ricrescono. In media nel corso della propria vita uno squalo sviluppa e usa oltre 20 mila denti. Gli squali presentano la mascella superiore e quella inferiore entrambe mobili. squalo pericolo italia

4. Pelle

Indicati anche con il nome di pescecani per la loro aggressività, gli squali debbono il proprio nome alla scabrosità della propria pelle. Infatti, essa possiede delle scaglie tutte orientate verso la parte posteriore del corpo.; pertanto accarezzare uno squalo dalla testa verso la coda dà la sensazione di un corpo liscio, ma invertendo il senso ci si rende conto della natura ruvida della pelle. squalo pericolo italia

5. Non dormono mai

Respirano mediante branche, con fessure branchiali ai lati del capo, da 5 a 7 paia nelle varie specie. Si dice che gli squali non dormano mai; in verità sono costretti a muoversi continuamente per mantenere un attivo ricambio d’acqua nelle loro branchie per la respirazione. squalo pericolo italia

6. Galleggiamento

Mancano di vescica natatoria, ciononostante riescono a galleggiare grazie allo scheletro cartilagineo più leggero di quello osseo e ad un fegato di grandi dimensioni con un elevato contenuto di sostanze oleose. Tuttavia, tutti gli squali debbono nuotare senza sosta non solo per respirare ma anche per non affondare. squalo curiosità

7. Organi sensoriali

Hanno buona vista, un olfatto eccezionale, una notevole sensibilità acustica ed un senso dell’orientamento molto sviluppato. Ai lati del corpo possiedono degli organi di senso particolari in grado di percepire le minime vibrazioni. squalo pericolo italia

8. Riproduzione

Generano pochi figli; le uova fecondate hanno un diverso destino: in alcuni casi vengono espulse nell’acqua ove si sviluppano , ma più spesso le uova si schiudono all’interno del corpo materno ed il parto ha luogo dopo un lungo periodo di gestazione, da 6 mesi a 2 anni. I piccoli nati si affrettano ad allontanarsi dalla madre per non finire loro preda. squalo pericolo italia

9. Predatori

La paura degli squali è molto diffusa. Pochi animali come gli squali, nell’immaginario collettivo vengono considerati come feroci predatori pericolosissimi per l’uomo. Ma sono davvero così pericolosi? Su 500 specie di squali, che vanno dal minuscolo squalo pigmeo di circa 20 cm all’enorme squalo balena può raggiungere i 20 m di lunghezza e pesare 30 tonnellate, solo 40 vengono ritenute potenzialmente pericolose. La grade maggioranza degli attacchi, però, è attribuibile a sole 5 specie, tra cui il grande squalo bianco, lo squalo tigre e lo squalo toro.

10. Rapporto con l’uomo

Ma, quanto è pericoloso l’uomo per gli squali? Gli squali sono tra le specie più vulnerabili; ogni anno vengono massacrati a milioni dalla pesca eccessiva, mentre le morti umane sono appena 5 o 6. In Cina i pescecani sono uccisi unicamente per utilizzarne le pinne con le quali si prepara una zuppa considerata un cibo afrodisiaco e anticancro. In verità gli squali sono tra gli animali considerati a rischio di estinzione. squalo pericolo italia

Care amiche di SegretoDonna cosa ne pensate degli squali? Siete ancora terrorizzate dal pensiero di farvi un bagno con questo predatore, oppure siete affascinate dalla sua grandezza?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

firedream79

Scritto da firedream79

Come usare TikTok

È tempo di TikTok, l’app che soppianterà Instagram

amico del consumatore

Lunedì 28 ottobre il Codacons assegna il premio “amico del consumatore 2019”