in ,

Scorpioni in italia sono pericolosi?

scorpioni italia pericolo

Care amiche di Segreto Donna, ultimamente mentre facevo ordine in giardino ho fatto un piacevolissimo incontro: un piccolo scorpione è venuto a trovarmi e così ho pensato di parlarvi di questo fantastico animale. scorpioni italia pericolo

1. Caratteristiche

Sapevate che lo scorpione è uno degli animali più antichi del nostro pianeta? Parente dei ragni, è particolarmente resistente, capace di sopportare lunghi periodi di digiuno e di superare condizioni climatiche estreme. Possiede un pungiglione velenoso in fondo alla coda, che utilizza per uccidere la preda o per difendersi.

scorpioneIl corpo degli scorpioni presenta uno scudo dorsale (cefalotorace) con 6 occhi a cui fa seguito l’addome. Questo è distinto in 2 parti: una parte più ampia (preaddome) ed una parte più stretta (postaddome, detta anche coda) che termina con un aculeo. Presso la bocca si trovano 2 piccole appendici, i chelicieri, seguite da 2 pedipalpi molto sviluppati che terminano con robusta pinze usate per catturare le prede. Seguono poi 4 paia di zampe.

Particolare è la riproduzione preceduta dal corteggiamento che segue un rituale molto complicato in cui il maschio con i propri pedipalpi afferra quelli della femmina e la guida con una sorta di danza verso un sacchetto di spermi che ha precedentemente deposto sul suolo. Spesso dopo il corteggiamento il maschio è vittima dell’aggressività della femmina che lo divora. Le femmine di solito non depongono sul terreno le uova ma le trattengo all’interno del corpo sino alla schiusa. La gestazione dura da 7 a 13 mesi. I piccoli nati, da 5 a 40, si dispongono sul dorso della madre e vi rimangono per un certo tempo, prima di diventare indipendenti. scorpioni italia pericolo

2. Mitologia scorpioni italia pericolo

Nella mitologia greca, lo scorpione è considerato il vendicatore di Artemide-Diana, dea della caccia, di cui cercò di abusare il gigante Orione. Infatti, uno scorpione venne in soccorso della dea pungendo a morte nel tallone l’aspirante stupratore. Per questo suo intervento, Giove premiò lo scorpione trasformandolo nella costellazione che porta il suo nome.

3. Astrologia

I nati sotto il segno dello scorpione hanno caratteri forti e vendicativi; la loro calma apparente nasconde una grande aggressività. Se associato alla creatura che rappresenta, il segno dello scorpione può fare paura: esseri velenosi e dall’aspetto non troppo gradevole. In realtà i nati sotto il segno dello scorpione sono invece persone piene di risorse, passionali e pieni di fascino.

astrologia scorpioneLa loro affinità con gli animali scorpioni è legata al fatto che con i nemici sono implacabili; le donne in particolare hanno indole dominatrice. Sanno mentire e tradire ma evitano di farlo con coloro che si dimostrano teneri cuccioli nei loro confronti. Viceversa se in qualche modo si sentono ingannate diventano vendicatrici. La donna scorpione, come l’animale che dà il nome alla costellazione, ha un potere che nessun’altra donna possiede: il veleno. Passionale, spontanea e leale ma non sopporta che le si faccia torto.

4. Scorpioni in Italia scorpioni italia pericolo

Gli scorpioni fanno paura per il loro robusto pungiglione provvisto di una ghiandola velenifera: gli scorpioni che si trovano in Italia sono piccoli, non superano i 6 cm di lunghezza, rispetto a specie esotiche che possono superare anche i 30 cm.
Per fortuna le specie italiane non hanno un veleno così potente da risultare letali per l’uomo se non in casi di particolare sensibilità al veleno. Tuttavia l’intensificarsi delle attività commerciali a livello globale può favorire l’arrivo di specie pericolose di scorpioni.
Infatti, nell’agosto del 2007 all’aeroporto della Malpensa a Milano sono arrivati provenienti da Nairobi con un carico di legname 3 esemplari di una specie molto velenosa di scorpioni. Nel territorio italiano sono presenti 12 specie tutte appartenenti al genere Euscorpius; recentemente però lungo la riviera ligure è stata segnalata la presenza di una specie di Buthus proveniente dalla Spagna.

I nostri scorpioni sono animali tranquilli che non attaccano l’uomo; utilizzano il proprio pungiglione solo se disturbati. Sono solitari e attivi nelle ore notturne in cui vanno a caccia di insetti, ragni e piccoli animali. Di giorno invece se ne stanno all’interno delle proprie tane ricavate nelle crepe dei muri, in anfratti e legnaie oppure sotto i sassi. Prediligono gli ambienti umidi e talora arrivano anche nelle case, specialmente in quelle di campagna.  scorpioni italia pericolo

5. Il Pentecopterus mostruoso «scorpione di mare» che dominava gli oceani preistorici

Il Pentecopterus era lungo 1,80 metri, e ricorda nell’aspetto le antiche navi greche sospinte da 50 rematori.

Dominava gli oceani 467 milioni di anni fa (nell’Ordoviciano medio) ed era uno dei predatori marini più pericolosi del tempo. Gli scienziati di Yale hanno riportato alla luce i fossili di uno sconosciuto e mostruoso «scorpione marino», lungo circa 1,80 metri e battezzato Pentecontera (Pentecopterus decorahensis) perché la sua forma ricorda le omonime navi greche dell’antichità sospinte da 50 vogatori. Argo, la più celebre pentecontera – racconta il mito – portò Giasone e gli Argonauti alla conquista del vello d’oro. scorpioni italia pericolo

PentecopterusSulla rivista scientifica Bmc Evolutionary Biology è stato effettuato lo studio di questa antica creatura grazie al ritrovamento di 150 frammenti fossili «straordinariamente conservati» nel nord-est dell’Iowa.
Anche se assomiglia a una grande aragosta o a uno scorpione, la pentecontera è strettamente imparentata con gli odierni limuli e un po’ più alla lontana anche con gli attuali ragni. Secondo gli autori dello studio, il Pentecopterus è la specie più antica conosciuta tra gli euripteridi, un ordine di artropodi che è scomparso in corrispondenza della più grande estinzione di massa della storia avvenuta alla fine del Paleozoico, circa 252 milioni di anni fa. «È stato uno dei predatori più potenti degli oceani», dicono gli autori della ricerca. «Aveva una sorta di elmetto che proteggeva la sua testa, un corpo leggero ed elegante e grandi arti con i quali riusciva ad acciuffare e intrappolare le sue prede».

6. Medicina, il veleno degli scorpioni importante risorsa

Antidolorifici, terapie contro il cancro, antibiotici e anche snack energetici. Le medicine nel prossimo futuro arriveranno dal loro veleno. Composti diversi ma, lo provano le ultime sperimentazioni e i risultati delle ricerche appena pubblicate, capaci di diventare strumenti di cura per varie patologie. Il veleno di api, serpenti e scorpioni sono ormai una realtà sulla quale contare per chi sta mettendo a punto nuove terapie contro il cancro. Capaci di bersagliare le cellule maligne risparmiando il resto dell’organismo.  scorpioni italia pericolo

7. Cultura e fumetti

Gli scorpioni hanno affascinato tanti autori e tante sono personaggi ed opere ad esso ispirate. Sarebbe estremamente presuntuoso fare un elenco minimamente completo, così farò solo alcuni esempi.
saint seya scorpioAdoro il maestro Shingo Araki e la sua interpretazione grafica di Scorpio in Saint Seya (I cavalieri dello zodiaco) di Masami_Kurumada.

Non poteva mancare nell’universo Marvel: lo Scorpione è stato creato dallo sceneggiatore Stan Lee e dal disegnatore Steve Ditko come uno dei primi nemici dell’Uomo Ragno (the amazing Spiderman).

Nel cinema va citato il Re Scorpione interpretato da Dwayne Douglas Johnson, conosciuto anche come The Rock. Il film nasce come spin-off della serie de La mummia.

Conclusioni

Care amiche di Segreto Donna, più scrivevo sugli scorpioni e più realizzavo le molteplici vesti e implicazioni che questo straordinario animale ha nella vita di tutti i giorni.
E voi cosa ne pensate? Siete ancora terrorizzate? Fateci sapere cosa ne pensate nei vostri commenti. scorpioni italia pericolo

 

Cosa ne pensi?

firedream79

Scritto da firedream79

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Veronica Burchielli tronista

Alessandro Zarino dopo la scelta: “Non ho mai giocato con nessuno”

appassionamento

Appassionamento: attenzione non è amore!