dicembre 19, 2018

Scaldacollo: scopri l’accessorio must del 2017

L’inverno è ufficialmente arrivato, ed è giunto il momento di tirare fuori dall’armadio tutti gli accessori indispensabili per affrontare questa fredda stagione. scaldacollo 

Berretto di lana, guanti, paraorecchie e sciarpa figurano sicuramente tra gli accessori indispensabili, ma tra le innumerevoli tipologie di sciarpe disponibili sul mercato, ce n’è una che in brevissimo tempo è diventata un vero e proprio must: lo scaldacollo.

Un capo che fa la differenza: la storia

scaldacolloLo scaldacollo è trendy sia su un capo elegante che su un outfit sportivo. Che sia in lana grossa o sottile, in feltro o pelliccia, lavorato a maglia o all’uncinetto, colorato o con frange, ad anello o tubolare, si configura come un vero e proprio must per la stagione fredda del 2017.

A metà tra una sciarpa e una stola, lo scaldacollo fa la sua comparsa con il nome di snood nella collezione autunno/inverno 2009/2010 di Burberry. Il modello proposto dal famoso marchio british era realizzato in cashmere, e presentava la caratteristica forma ad anello circolare. Rivoluzionario, unisex, caratterizzato dall’inconfondibile trama Burberry, è stato questo il prototipo dei moderni scaldacollo.

Dalle passerelle è passato poi allo street style, e al collo di celebrità del calibro di Blake Lively ed Emma Watson, testimonial della stessa campagna Burberry del 2009/2010.

 

Come abbinarlo

Abbinato a un chiodo in pelle, jeans skinny e stivali assicura un look semplice ma d’effetto. L’attrice Selena Gomez lo ha invece sfoggiato su un parka imbottito e, in alternativa, su un classico cappotto sui toni del grigio, in perfetto stile urban.

Uno scaldacollo in lana grossa è perfetto se abbinato a un classico pull, magari su una minigonna trendy, mentre uno scaldacollo in pelliccia valorizza bene un maxipull su leggins e stivali alti.

Vuoi tenerti sempre aggiornata sulle ultime tendenze in fatto di moda? Continua a seguirci su SegretoDonna.com!

 

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi