in ,

Compiti a casa: i segreti infallibili per stimolare i più piccoli

Tuo figlio proprio non ne vuole sapere di fare i compiti? Metti in atto qualche piccolo accorgimento per rendere il momento dello studio magico e… divertente!

Ah, i compiti a casa! Un momento di stress non solo per i più piccoli ma anche per le mamme che, spesso e volentieri, non riescono a stimolarli e a rendere il momento dello studio magico e divertente.

Nulla di così strano, in fondo. Dopo avere trascorso ore tra i banchi di scuola, è normale che i bambini abbiano voglia di svagare.

Giochi, piacevoli letture, sport e cartoni animati non devono mancare nella loro routine quotidiana, anzi: rappresentano anch’essi momenti di fondamentale importanza per il corretto sviluppo intellettivo e sociale.

Rendere compiti divertenti

Anche lo studio, però, è fondamentale. Ti stai chiedendo come stimolare tuo figlio a fare i compiti… senza troppi capricci?

Ecco qualche consiglio firmato SegretoDonnaRendere compiti divertenti

Rendere compiti divertenti: non è una missione impossibile!

Spesso basta la giusta combinazione di diversi fattori per spingere un bambino a studiare non solo volentieri ma anche con gioia e impegno.

  • Scegli il momento giusto

    Come già asserito, è normale che i bambini vogliano rilassarsi un po’ dopo avere trascorso cinque o sei ore tra i banchi di scuola.

    Non chiedere a tuo figlio di mettersi a studiare subito dopo pranzo. Questo è infatti il momento peggiore, perché il corpo è impegnato nella digestione e quindi si avverte maggiore stanchezza.

    Rendere compiti divertenti
    Lascia che per almeno un’ora si dedichi alle attività che più gli vanno a genio, e dopo avrà sicuramente più voglia ed energie per dedicarsi ai libri.

  • Non fargli trascurare lo svago

    I compiti non devono essere un pretesto per saltare la lezione di danza o quella di violino, né per rinunciare alla partita a calcio con gli amici.

    Aiutalo a organizzarsi in modo tale che non debba rinunciare a ciò che più gli piace. Anzi, spesso sapere che dopo la tanto odiata lezione di storia potrà dedicarsi al suo sport preferito lo spingerà a impegnarsi di più e a terminare i compiti più velocemente.

  • Tieni lontane le distrazioni

    Sin da subito, abitualo a studiare in un ambiente adeguato, che sia una scrivania spaziosa o il tavolo della cucina. Quel che conta è che intorno a lui non ci sia alcuna distrazione: niente tv accesa, iPad, videogiochi o cellulare.

  • Concedigli una pausa

    È normale che, dopo un po’, la mente chieda tregua! Lascia che si prenda qualche minuto di pausa, da dedicare magari alla merenda o a una breve chiacchierata. Dopo ripartirà più carico che mai!

  • Non intervenire a tutti i costi

    Se a un certo punto ti chiede di lasciarlo lavorare da solo, non negargli questa indipendenza. Rimani nei paraggi per controllare che non sia una scusa per oziare e chiedigli di rivedere insieme gli esercizi svolti quando ti comunicherà di avere terminato.

Metti in atto questi semplici ma pratici suggerimenti e poi raccontaci con un commento com’è andata! Rendere compiti divertenti

Nel frattempo, continua sempre a seguire i consigli per le mamme firmati SegretoDonnaRendere compiti divertenti

Intervista Giulio Raselli

Uomini & Donne, Raselli prima del trono: frecciatine a Giulia e rivelazioni su Sabrina

Phon Dyson recensione

Avete già provato Dyson Supersonic? I vostri capelli ringrazieranno