in

Ecco le 6 regole d’oro del “bon ton” a tavola

regole bon ton tavola

Il termine Galateo è solamente il titolo di un libro scritto nel 1500 in Italia da Monsignor Giovanni Della Casa: è poi divenuto sinonimo dell’insieme delle regole della buona educazione. regole bon ton tavola

Capita spesso di trovarsi al ristorante e non sapere quali posate scegliere per il pasto o addirittura dimenticarsi dove versare l’acqua, se non bicchiere piccolo o quello grande.

regole bon ton tavola

regole bon ton tavola

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

Ecco perchè abbiamo deciso di venirvi in soccorso noi selezionando per voi 6 regole di bon ton da usare a tavola per non sbagliare mai più!

Ecco le 6 regole d’oro:

1) Buon appetito! Non si dice mai!

Ecco cosa dice il galateo: per gli aristocratici, la tavola era un’occasione per conversare, creare alleanze e sinergie ma non un motivo per condividere del cibo insieme.

Ecco perché augurare buon appetito è scorretto, considerato quasi fuori luogo.

Attenzione: l’inizio del pasto avviene in silenzio e con disinvoltura, seguendo il padrone o la padrona di casa.

 

2) Cin Cin. Non si fa!

“Cin cin” è frutto della moda orientale diffusa nello scorso secolo nei salotti borghesi, un augurio che non si addice in realtà alle situazioni formali.

Ben peggiore è il milanese “bollicine“, amici di Milano, smettetela!

Il galateo vuole che i calici vengano alzati con un piccolo e discreto cenno del capo, non si uniscono mai i calici.

regole bon ton tavola

 

3) Formaggio e uova Mai tagliarle con il coltello!

Il coltello deve essere utilizzato solo per tagliare e le uova e il formaggio morbido possono essere tagliati con la forchetta, quindi non serve il coltello. Posatelo!

 

4) Il pane va spezzato con le mani.

Il pane va rigorosamente spezzato in piccoli pezzi sul piattino da pane posto alla destra del piatto della portata principale, senza riempire di briciole la tavola.

regole bon ton tavola

5) Posate. Come vanno posizionate.

Ecco cosa ci dice il galateo sulle posate a tavola. Durante le pause le posate vanno messe nel piatto con i lembi rivolti verso il basso, la posizione esatta è raffigurata dalle 20.20 dell’orologio. Finito il pasto le posate sono con i lembi verso l’alto, parallele alle ore 6.30.

 

6) Caffè: mai mettere in bocca il cucchiaino!

Il cucchiaino va utilizzato solo ed esclusivamente per mescolare il caffè e lo zucchero che avete messo dentro e viene portato alla bocca solo quando deve portare qualcosa, mai per pulirlo.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Avete preso appunti? Adesso non potete sbagliare più!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Alessia Crifò

Scritto da Alessia Crifò

las fires catania intervista

Danza, passione e sensualità, vi presentiamo le “LAS FIRES”

fiera editoria rosa feminism

“Feminism”, la prima Fiera dell’editoria al femminile in Italia