in ,

Class action: su impulso Codacons presentata interrogazione parlamentare a Ministro dello Sviluppo Economico

Presentata interrogazione parlamentare

Presentata interrogazione parlamentareA seguito di un incontro con il Segretario Nazionale Codacons e docente dell’Università San Raffaele Roma, prof. Francesco Tanasi, l’On. Luciano Cantone ha presentato una interrogazione parlamentare in tema di class action e diritti dei consumatori. Presentata interrogazione parlamentare.

Inattuate disposizioni su elenco associazioni che possono avviare azioni collettive Presentata interrogazione parlamentare

Nella istanza presentata al Ministro dello Sviluppo Economico, si legge:

“E’ attualmente all’esame della 10a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo) del Senato l’Atto Senato n. 2469, il DDL annuale per il mercato e la concorrenza 2021. Dalla relazione illustrativa al DDL citato emerge che le aree di intervento siano state individuate senza il coinvolgimento preventivo delle Associazioni dei consumatori iscritte nell’elenco

La legge 31/2019 ha modificato il D. Lgs. 206/2005 e introdotto gli artt. 840-bis e 840-sexiesdecies c.p.c., attribuendo la legittimazione ad agire per la proposizione delle azioni di classe e delle azioni inibitorie collettive alle sole organizzazioni o associazioni senza scopo di lucro iscritte in un elenco pubblico istituito presso il Ministero della giustizia. Il testo del decreto che istituisce tale elenco non risulta pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

La mancata attuazione della citata legge 31/2019 impedisce agli enti del terzo settore, ed in particolare alle associazioni dei consumatori riconosciute come rappresentative a livello nazionale, ai sensi del citato art. 137, di agire a tutela degli interessi collettivi rappresentati con le azioni di classe ed inibitorie.

L’Italia, inoltre, è chiamata a recepire entro il 25.12.2022 la Direttiva (UE) 2020/1828 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 novembre 2020 relativa alle azioni rappresentative a tutela degli interessi collettivi dei consumatori e che abroga la direttiva 2009/22/CE.

Il 16 dicembre 2021 la Camera dei Deputati ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti normativi dell’Unione Europea – Legge di delegazione europea 2021 (Atto Camera: 3208) che contiene, inter alia, la delega per il recepimento della citata Direttiva (UE) 2020/1828 ed attualmente il DDL è all’esame della 14a Commissione permanente (Politiche dell’Unione europea), AS 2481.

Tutto ciò premesso e considerato l’interrogante chiede di sapere:

se il Ministero dello Sviluppo Economico sia a conoscenza di tale ritardo nell’emanazione degli atti necessari al fine di rendere effettiva la tutela dei diritti individuali omogenei attraverso l’azione di classe;

quali iniziative di competenza si intendono avviare al fine ottemperare al citato dettato normativo;

quali iniziative di competenza si intendono avviare al fine di dare attuazione per il recepimento degli atti dell’Unione”.

Scritto da Gaetano Siscaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

conan pocahontas

King Conan: Marvel criticata per la sessualizzazione di Pocahontas

25 giorni Nino Rizzo

I “25 giorni” di Nino Rizzo, un medico perbene