in ,

Foulard e bandana: un accessorio intramontabile estivo, ma non solo

Moda bandane 2021

Carissime amiche di SegretoDonna, ritorniamo cariche dopo queste vacanze estive continuando con  i nostri argomenti sempre divertenti e ovviamente cool! Moda bandane 2021

Tutte abbiamo visto in spiaggia, ma anche in città ragazze che indossavano le bandane. Già, perché per chi ancora non l’avesse capito la bandana è tornata di moda.

Il lato positivo è, che questo accessorio risulta essere molto versatile e che non solo possiamo indossarlo nella stagione estiva come copricapo, top o fascia per capelli. Infatti la bandana può essere indossata anche in altri modi, perfetti anche per le stagioni più fredde.

Le bandane che troviamo in commercio Moda bandane 2021

Conosciamo le bandane da molto tempo e possiamo vederle spesso sia nelle stilizzazioni rock che urbane.

Molti di noi associano la bandana al rosso o al nero raffigurante il motivo Paisley. Bisogna specificare, tuttavia, che queste sciarpe sono disponibili in molti altri colori e, nelle versioni più modaiole anche con diverse raffigurazioni.

Questa stagione, i colori pastello hanno regnato e regneranno sovrani. Vi consiglio di scegliere una bandana in rosa pallido, menta, viola chiaro o blu.

Come tessuto le più consigliate sono in 100% cotone, ma per i look più sofisticati non possono mancare le bandane in seta.

Le bandane viste durante l’estate Moda bandane 2021

La bandana è un accessorio molto versatile che può essere indossata in molti modi. Il primo look che viene in mente è con la bandana piegata più volte e legata sui capelli sciolti come una fascia. Questa soluzione sta benissimo con la frangia anni ’80 , ma anche con il classico caschetto.

Un altro modo alla moda per indossare una bandana in estate è di avvolgerla alla base di uno chignon alto, per avere un aspetto molto chic ed elegante.

Si può usare anche al posto di un elastico, per legare un pony basso. O ancora l’idea perfetta per un’ acconciatura estiva era di intrecciare la bandana in una o due trecce.

Come usare anche la bandana nei mesi più freddi

Come abbiamo già detto la bandana ha molti usi, ma soprattutto è un accessorio che può essere utilizzato in molti stili.

Puoi indossare la bandana sul polso, sulla testa, sul collo o appunto, intrecciata tra i capelli. Ma non è tutto!

Puoi legare la bandana ai pantaloni ad esempio: infatti sta benissimo in compagnia dei jeans. Tutto quello che devi fare è infilare la bandana attraverso il passante della cintura dei pantaloni e annodarla in modo che le estremità della sciarpa cadano liberamente.

La bandana sta benissimo legata alla mano o alla caviglia. Come farlo? È più facile di quanto pensi! È sufficiente arrotolare o piegare la benda in modo da creare una cintura sottile con la quale avvolgere il polso. Lega le estremità della benda con un nodo ed è pronto. Questa può essere un’ottima proposta per le donne che amano indossare i braccialetti.

L’iconica bandana ovviamente, si porta anche al collo. Ci sono diversi modi per legarlo. Puoi scegliere di arrotolare la bandana e avvolgerla intorno al collo, oppure legare le estremità della sciarpa in un fiocco – et voilà! Potresti anche piegare la sciarpa in un triangolo e legare le estremità dietro. Per riprendere un po’ la moda retrò in perfetto stile anni ’50 o ’70.

Ragazze se posso darvi un consiglio a mio parere non c’è foulard più di tendenza di un vero pezzo vintage preso dall’armadio della mamma o della nonna. Provate per credere e vi assicuro che troverete dei pezzi unici e davvero molto belli.

Fatemi sapere come sempre cosa ne pensate di queste idee e se sbirciate negli armadi di casa proprio come faccio io.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Scritto da Julietta Lozano

Distinzione massa donne tatuate

Le donne tatuate si distinguono dalla massa: ecco spiegato perché!

Aurora Ramazzotti rubrica

Aurora Ramazzotti criticata per la sua rubrica sui social: “Torna a parlare degli allevamenti di alpaca”