in ,

Sesso e Coronavirus: crollo totale dei rapporti sessuali degli italiani, risponde la ricerca

meno rapporti sessuali quarantena

Sesso da quarantenameno rapporti sessuali quarantena

L’epidemia di Coronavirus ha cambiato la nostra vita sessuale?  la Dottoressa Sonia De Balzo, psicoterapeuta e sessuologa, partendo da un’analisi precisa sulla situazione, promossa da Durex in collaborazione con Anlaids, ci spiega com’è cambiata la nostra vita sessuale oggi. Dallo studio che è stato fatto emerge che, a causa della paura del contagio, il sesso è cambiato, sopratutto per gli italiani a partire dagli inizi della diffusione dell’epidemia. La situazione prima dello scoppio della pandemia non era affatto positiva, tra irresponsabilità e mancanze, poi le coppie  si sono viste costrette a vivere lontano, e convivenze forzate; insomma il Coronavirus ha mescolato, in tutti i senti, le carte in tavola. meno rapporti sessuali quarantena

Un discorso che tocca pure i single, che hanno invece visto interrompersi improvvisamente le opportunità di frequentazioni occasionali e di ricerca di partner. La ricerca è stata fatta su 500 persone comprese tra i 16 e i 55 anni in Italia e ha rilevato prima di tutto che tutti in quarantena hanno fatto meno sesso. L’83% degli intervistati, infatti, ha confessato un generale calo del desiderio e della pratica sessuale durante il periodo di lockdown, con solo il 23% che ha invece sostenuto di aver mantenuto un livello di attività sessuale quasi uguale al periodo pre-quarantena.

Dati raccolti: ecco la situazione

Nello specifico, per i single. vi è stato un drastico crollo dell’attività sessuale, addirittura per il 98% degli intervistati. Nella fase. di lockdown si sono però mantenute stabili le attività sessuali praticabili in autonomia, come la masturbazione (62% prima, 60% durante) e la visione di materiale pornografico (38% prima, 37% durante), mentre. sono drasticamente crollate quelle che prevedono il contatto fisico e che invece svettavano nella fase pre-quarantena, tra queste: i baci (63% prima, 8% durante), il. sesso vaginale (59% prima, 8% durante), il sesso orale (48% prima, 4% durante) e il sesso anale (21% prima, 4% durante). I rapporti occasionali risultano crollati. dal 34% al 3%, e all’utilizzo di app di incontri sono passate invece dal 21% pre-lockdown al 6% durante la quarantena.

Per quanto riguarda i partner non conviventi, ben il 95% degli intervistati ha dovuto rinunciare all’attività sessuale nel periodo della quarantena, con una netta differenza tra il periodo pre e quello durante la quarantena. Anche per questa. categoria, nella fase di lockdown, si sono rivelate stabili le attività sessuali praticabili in autonomia, come la masturbazione (38% prima, 36% durante), la visione di materiale pornografico (30% prima, 27% durante) e il sesso virtuale in webcam (13% prima, 13% durante), mentre sono crollate quelle che prevedono il contatto fisico e che dominavano la classifica nella fase pre-quarantena, tra queste: il sesso vaginale (74% prima, 20% durante), i baci (73% prima, 8% durante) e il sesso orale (56% prima, 9% durante).

 

meno rapporti sessuali quarantena

Continuate a seguirci su SegretoDonna

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Rimedi puntura medusa

Terrore meduse in acqua, cosa fare se si viene punti

temptation island vip concorrenti

Temptation Island Vip, Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser prima coppia pronta a “scoppiare”?