maggio 24, 2018

Malessere post sbronza? No grazie!

Ok! Avete bevuto troppo la sera prima e vi siete svegliati in preda alla sindrome post sbronza?  Niente paura! Chi non conosce il detto “Una notte da leoni e la mattina… ” beh la mattina sono guai!! Non bisogna essere degli alcolizzati cronici per svegliarsi l’indomani con testa che scoppia, nausea, capogiri, irritabilità e un odio spropositato verso se stessi per non aver resistito a bere quell’ultimo bicchiere. rimedi post sbronza rimedi post sbronza

 

rimedi post sbronzaNon tutti “reggono” l’alcol allo stesso modo e spesso ci si può sentire male anche avendo bevuto un solo bicchiere di vino! Ognuno di noi assorbe l’alcol in maniera diversa, a seconda del sesso, dell’età, del peso e di una predisposizione genetica. Così può capitare che anche chi non abbia il vizio di “alzare troppo il gomito” possa passare una nottataccia. E al risveglio ognuno corre ai ripari come meglio può tirando fuori le idee più strane e strampalate per tornare in forma!

 

Ecco alcuni  consigli per eliminare gli effetti di una notte balorda e ridare pace al nostro fisico

 

C’è chi si affida all’amico, chi rispolvera vecchi rimedi della nonna e chi cerca aiuto e conforto  su internet. Questi ultimi di norma postano domande alquanto imbarazzanti alle quali seguono risposte di dubbia utilità. rimedi post sbronza rimedi post sbronza

Così noi di SegretoDonna abbiamo deciso di farci carico di questa affannosa ricerca. Certo sul web è un tam tam di ricette anti sbronza talmente vasto che ci si perde. Ma non ci siamo dati per vinti ed ecco a voi alcuni rimedi post – sbronza

Innanzitutto è bene ricordare le tre regole fondamentali:

rimedi post sbronza

 

Non bere a stomaco vuoto,

Non mischiare,

Non scendere mai di gradazione.

 

 

Se però la serata è andata avanti e senza che ve ne siate accorti avete bevuto al di là delle vostre previsioni pare che vi siano alcuni rimedi capaci di ridurre i fastidiosi sintomi post ubriacatura.

 

Detto questo esistono tre correnti di pensiero:

I “ previdenti”

Quelli che non vogliono correre rischi. Preferiscono mettere le mani avanti ingurgitando il tuorlo di un  uovo crudo o bevendo uno/due cucchiai di olio extravergine di oliva. Entrambi i metodi pare che creino una patina sullo stomaco rallentando l’assorbimento dell’alcol da parte del fegato. Altri ancora invece preferiscono fare una scorpacciata di asparagi ricchi di minerali e amminoacidi che preserverebbero il fegato dall’accumulo di tossine.

La seconda categoria è quella dell “hic et nunc” qui e adesso.

Il loro metodo di difesa varia a seconda della quantità di alcolici assorbita. Tale tecnica consiste nell’alternare ad un cocktail 1 o 2 bicchiere d’acqua o di succo di frutta, riuscendo così a restare idratati e a superare meglio gli effetti negativi dell’alcol sull’organismo.

I più sono sempre quelli che non ci pensano.

Cioè gli appartenenti all’ultima schiera. Quelli che non hanno un piano di difesa e che solitamente al mattino ricorrono ad una serie di rimedi ormai tacitamente riconosciuti dal popolo della notte.

 

Ecco i rimedi post sbronza.

rimedi post sbronza

L’acqua. Al primo posto troviamo l’acqua. Berne almeno mezzo litro prima di andare a dormire e un altro litro appena svegli.

Caffè. Qui le opinioni si dividono. C’è chi lo considera un toccasana insieme a delle gustose uova strapazzate. C’è chi invece sconsiglia entrambe. Per non appesantire l’organismo già provato, opta per una tazza di tè nero ben zuccherata o un succo di frutta. In entrambi i casi con pane e marmellata. In questo modo si reidrata l’organismo e si assimilano diverse vitamine.

L’importanza della colazione. Qui il giudizio è unanime. Risulta un passo fondamentale nella corsa ad una rapida ripresa. Le probabilità aumentano se comprende miele, ricco di fruttosio, e le banane ad alto contenuto di potassio e fibre. Un valido aiuto contro la nostra sbornia.

 

Infine sfatiamo il mito di bere la coca cola o qualche bevanda energizzante  per sentirci meglio, insieme al caffè, stimolano la formazione di succhi gastrici. Allo stesso modo un cucchiaino di bicarbonato sciolto in acqua tiepida è il metodo migliore per sostituire antidolorifici e aspirina.

Ma se per caso vi venisse in mente di bere un po’ di alcol per alleviare i fastidi, evitate!

Provate invece a buttarvi su un’ottima calda zuppa al brodo vegetale!

 

 

 

E ricordatevi che non andare a dormire a stomaco vuoto a volte può fare la differenza. Un panino o dei farinacei aiutano ad assorbire le quantità di alcool in circolo nel nostro corpo durante la notte.

Anche se l’unico rimedio davvero efficace resta quello  di bere  meno la prossima volta. Perché come sosteneva Apuleio il primo bicchiere è per la sete, il secondo per la gioia, il terzo per il piacere, il quarto per la follia. rimedi post sbronza rimedi post sbronza

 

Skay

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi