in , ,

Julia, criminologa ispirata a Audrey Hepburn

julia fumetto donna

Care amiche di SegretoDonna, nella nostra rubrica sui fumetti ci piace esplorare e parlare di opere poco conosciute, artisticamente rilevanti e dei bei fumetti con cui passare il tempo.julia fumetto donna

Il fumetto di oggi ha per protagonista una donna, criminologa, bellissima e affascinante: Julia Kendall, nel fumetto che si chiama appunto “Julia“. julia fumetto donna

julia fumetto donna

Julia è un fumetto ideato da Giancarlo Berardi, edito da Sergio Bonelli Editore e pubblicato intorno al 1998.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Julia Kendall julia fumetto donna

Vive a Garden City, vicino a New York, fa la criminologa ed è affascinante come poche, nonostante sia minuta di costituzione. Julia, la protagonista, ha dei tratti insoliti per essere la protagonista di un fumetto.

Nonostante sia così diversa dai canoni dei protagonisti di altri fumetti, “Julia” non annoia mai.

julia fumetto donnaIl personaggio è fisicamente ispirato a Audrey Hepburn, ha gli stessi capelli e tratti del viso.

Il fumetto è piacevole da leggere e stupisce perché è veramente insolito avere un personaggio donna come protagonista. Si tratta di una piacevole novità nel panorama editoriale italiano.

[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”43″]

Una criminologa con un doppio lavoro

Julia ha due lavori, uno da criminologa e uno da insegnante di criminologia all’università.

La sua vita è d’ispirazione  a molte, inutile negarlo. Julia, infatti, è una donna bella e viene mostrata con un cervello e fa scelte autonome su di sé. Una novità rispetto ai tanti personaggi Mary Sue di altri fumetti, anche più famosi.

julia fumetto donnaHa avuto una vita difficile, è orfana e ha una sorella che è una modella famosa, diventata poi tossicodipendente. Fa il compleanno il 15 novembre, lo stesso giorno di Audrey Hepburn.

Il suo lavoro la porta ad avere una vita molto complessa, ha avuto due storie importanti nella sua vita, tutte con uomini delle forze dell’ordine, e una serial killer vuole ucciderla dopo essere andata a letto con lei.


Un fumetto a favore delle donne

Il fumetto e i suoi creatori si sono spesso schierati a favore di campagne di sensibilizzazione sociale.

Nel 2013, “Julia” e altri personaggi della Sergio Bonelli editori si sono schierati contro il femminicio e la violenza di genere.

[ad id=”43″]
[ad id=”2888″]
[ad id=”2888″]

Conclusioni

Continuate a seguirci qui su SegretoDonna per essere aggiornate sul mondo editoriale. A presto. julia fumetto donna

Commenti

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da Ylenia Ippolito

corona carcere chiesa

Fabrizio Corona torna in carcere: “Ha violato le prescrizioni”

“Mi vuole vedere chiusa in un ospizio”: Gemma si scaglia contro Tina