in ,

Giulia De Lellis, duro sfogo sui social: “Le rotture di palle per la pandemia dove le avete messe?”

Giulia Lellis scudetto inter

Domenica 02 maggio è stato un giorno importante per l’Inter che ha vinto il suo 19° scudetto. Fin qui tutto molto bello, se non fosse che la vittoria della loro squadra del cuore ha portato moltissimi tifosi ad affollarsi nella principale piazza di Milano, ovvero Piazza Duomo.Giulia Lellis scudetto inter

Da numerose foto e video postate sui social e dai vari quotidiani si vedono una miriade di persone accalcate in piazza, senza mantenere le dovute distanze di sicurezza e senza rispettare il divieto di assembramento. Ma come se non bastasse molti di loro non portavano nemmeno la mascherina, principale mezzo di protezione dal Covid-19.

Giulia Lellis scudetto inter

Lo sfogo di Giulia De LellisGiulia Lellis scudetto inter

In molti non hanno apprezzato gli assembramenti a Piazza Duomo per festeggiare la vittoria dell’Inter, tra questi anche l’influencer Giulia De Lellis che, presa visione di quanto accaduto, si è voluta sfogare con i suoi fan.

Una dura critica nei confronti di chi, in barba al decreto, si è assembrato senza rispetto per coloro i quali da mesi sono costretti a rimanere chiusi come ristoratori, ma anche per chi da mesi rimanda feste importanti come battesimi e matrimoni pur di rispettare i vari decreti:

“Mascherine abbassate, nessun distanziamento sociale, ma come? E le rotture di palle per la pandemia dove le avete messe? Da parte per il calcio? Tavoli da 4 e i ristoratori non possono lamentarsi. Feste, matrimoni, battesimi, organizzatori di eventi devono stare zitti!!! L’Inter vince non mi frega neanche cosa e andiamo a fare festa al Duomo come neanche al Tomorrowland! Ah, e i proprietari dei locali devono piangere in silenzio anche loro… ovviamente! Ma che ca**o di posto è? Ma in che paese siamo? Nessuno dice che non si può festeggiare, ma fatelo con la testa, non con il c**o. Diversamente, è una grande mancanza di rispetto tanti, tutti, verso il nostro Paese. Salite in macchina e tornate a casa se non sapete stare al mondo, come chi vi ha permesso questo”.

Come darle torto! Tutti abbiamo visto le foto di gente ammassata senza contegno a festeggiare la vittoria di uno scudetto. Attenzione, è giusto festeggiare una vittoria per molti ritenuta importante, ma ci sono modi e modi di farlo, soprattutto rispettando i decreti in vigore.

Ancora una volta l’Italia, ahimè, dimostra che il calcio viene prima di qualsiasi altra cosa e dove c’è calcio non c’è pandemia.Giulia Lellis scudetto inter

Voi cosa ne pensate? Continuate a seguirci su SegretoDonna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Cosa ne pensi?

Sophi Campailla

Scritto da Sophi Campailla

alitalia protesta

Alitalia, protesta e slogan contro Draghi: hostess con catene ai polsi

Gilles Rocca covid

Isola dei Famosi, Gilles Rocca rivela di aver avuto il Covid